Under Armour: società e CEO indagati

Sotto la lente della SEC i dati sulle vendite di Under Armour tra il 2015 e il 2016

Under Armour: società e CEO indagati

Under Armour ha reso noto di aver ricevuto una notifica da parte della Securities and Exchange Commission. La comunicazione della SEC si riferisce alla possibilità di un intervento relativo alle vendite contabilizzate tra il terzo trimestre del 2015 e il quarto trimestre del 2016.

Qualche giorno fa la compagnia e due dirigenti - Kevin Plank, ex CEO e attuale presidente esecutivo e David Bergman, attuale CFO - hanno ricevuto notizia delle indagini.

Queste ultime si concentrano sulle tempistiche delle vendite di Under Armour e su eventuali illeciti della società nella comunicazione dei dati al pubblico.
La notifica non significa necessariamente che la società o i dirigenti abbiano violato la legge, ma indica che l’agenzia sta prendendo in considerazione possibili violazioni:

“I funzionari SEC non hanno denunciato nessuna violazione dei principi contabili approvati dalla compagnia in relazione ai vari periodi”,

ha precisato la società in una nota a commento della circostanza.

Under Armour: società e CEO indagati

Secondo quanto finora diffuso, la SEC starebbe lavorando sulla possibilità di presentare un ricorso contro società e dirigenti implicati in violazioni delle leggi federali sui titoli.

Un procedimento che non necessariamente andrà a pesare sull’andamento futuro della compagnia, come precisato dal’analista di BMO Capital Markets Simeon Siegel:

“Se l’eventuale sanzione della SEC dovesse rivelarsi uno schiaffetto sui polsi, penso che gli investitori torneranno a valutare serenamente quali sono le prospettive future per l’azienda”.

Dopo la notifica, la società ha fatto sapere di essere al lavoro per mantenere le sue azioni “in carreggiata”, e che intende “lavorare per una soluzione di questo problema con la SEC”.

Il destinatario dell’avviso ha il diritto di rispondere secondo quanto riferito da Marc Leaf, ex SEC, e in un caso simile c’è da aspettarsi una sicura contro-reazione.

Nell’ultimo trimestre segnalato, le vendite sono diminuite del 23%. La società ha anche annunciato un piano che prevede tagli pari a circa 325 milioni di dollari per far fronte alla pandemia di coronavirus.

Nel frattempo, Under Armour ha affrontato diverse turbolenze ai vertici, cambiando ben tre CFO nel periodo tra il 2016 e il 2017.
L’amministratore delegato e fondatore di Under Armour Kevin Plank si è ritirato dalla sua posizione a ottobre, dopo aver ricoperto il ruolo dal 1996. Attualmente è presidente esecutivo.

Le azioni della società hanno registrato una perdita pari quasi al 50% quest’anno, per una capitalizzazione di mercato scesa a 5 miliardi di dollari.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories