Uber acquisisce Careem: cosa cambia

Marco Ciotola

30 Dicembre 2019 - 20:52

condividi

Ufficializzata l’aquisizione di Careem da parte di Uber: ecco cosa può significare per il mercato

Uber ha appena acquisito Careem. L’Authority egiziana ha infatti approvato l’operazione - dal valore di 3,1 miliardi di dollari - che ha portato il colosso di San Francisco a mettere le mani sulla rivale egiziana Careem.

Il tutto si è chiuso solo dopo che le due compagnie e gli enti regolatori hanno concordato una serie di impegni per garantire la riduzione al minimo dei danni alla concorrenza.

L’acquisizione di Careem era già stata annunciata a marzo, a seguito di nove mesi di colloqui tra le due società. Ora, dopo l’ok, dovrebbe concludersi ufficialmente a gennaio.

L’Egitto, con una popolazione in forte espansione, rappresenta il più grande mercato del Medio Oriente per i servizi di car-sharing, e per questo la mossa di Uber segue una chiara strategia d’espansione.

LEGGI ANCHE: Uber lascia la gestione di Eats a una compagnia indiana

Uber acquisisce Careem: cosa cambia

Secondo gli accordi, Careem diventerà una consociata interamente controllata da Uber, anche se continuerà a operare con marchio e gestione indipendenti.

Un portavoce di Uber ha espresso entusiasmo per l’approvazione da parte dell’Authority egiziana, prefigurando numeri futuri importanti a derivare dalla mossa:

“Accogliamo con favore la decisione dell’autorità egiziana per la concorrenza di approvare l’acquisizione in corso di Careem da parte di Uber. Le forze unite di Uber e Careem produrranno risultati eccezionali per utenti, conducenti e intere città in tutto l’Egitto”.

Nell’ambito di una serie di impegni assunti da Uber nei confronti dell’ECA, la società di San Francisco ha accettato di ridurre tutta una serie di ostacoli all’ingresso nel mercato di settore, nominando un fiduciario di controllo indipendente, approvato dalla Corte dei conti, per garantire il rispetto degli impegni.

Impegni che devono essere rispettati per cinque anni dalla data di chiusura della transazione. In quest’ottica, qualsiasi aumento dei prezzi ai passeggeri deve rispettare il limite imposto dalla Corte dei conti.

L’eventuale crescita di nuovi concorrenti sarà incoraggiata consentendo loro di accedere alla mappatura e ai dati di viaggio di Uber, oltre a consentirgli di ottenere i dati degli utenti dalle app delle due compagnie, dopo aver ottenuto il consenso degli utenti

Argomenti

# Egitto
# Uber

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.