Twitter rimuove un’altra funzionalità gratuita. Il modello di Elon Musk funziona?

Lorenzo Bagnato

3 Febbraio 2023 - 16:50

Come il segno di spunta blu di verifica, Twitter ora mette un’altra funzionalità gratuita dietro il pay-wall. Elon Musk ha bisogno di entrate, ma è così?

Twitter rimuove un’altra funzionalità gratuita. Il modello di Elon Musk funziona?

Un altro pezzo del puzzle della rivoluzione Twitter di Elon Musk è stato rivelato giovedì. E, proprio come i precedenti, è un nuovo servizio di abbonamento a pagamento, attualmente gratuito. A partire dal 9 febbraio, Twitter Api sarà disponibile solo dietro un pay-wall, la cui tariffa deve ancora essere rivelata.

L’Api di Twitter è costituita da dati utilizzati da milioni di sviluppatori sulla piattaforma. L’Api consente l’accesso diretto a tweet, utenti, spazi, thread e così via. Molti bot sulla piattaforma blu utilizzano l’Api per le loro attività. Pikaso, ThreadReader e RemindMe sono solo alcuni esempi.

"A partire dal 9 febbraio, non supporteremo più l’accesso gratuito all’API di Twitter, sia v2 che v1.1. Sarà invece disponibile un livello base a pagamento"

Questo, sebbene Elon Musk, nuovo Ceo di Twitter ed ex uomo più ricco del mondo, abbia recentemente dichiarato guerra a detti robot. Ha twittato che l’attività dei bot sulla piattaforma era fuori controllo e dovrebbe essere regolamentata.

Il livello base dell’Api è disponibile gratis al momento. Gli sviluppatori più grandi possono accedere a ulteriori dati pagando un abbonamento di circa $100/mese. Ma Elon Musk ha detto che non basta: è probabile che l’Api di base sarà ancora più costosa di quanto lo sia attualmente il premium.

Comprensibilmente, i piccoli sviluppatori non hanno accolto positivamente questa notizia. Molti hanno attaccato Twitter per il breve preavviso, solo una settimana: troppo poco per implementare cambiamenti immediati.

Ma è probabile che Twitter sia costretto a procedere il prima possibile.

La rivoluzione di Musk

Twitter nel febbraio 2023 è quasi irriconoscibile dalla stessa piattaforma nell’ottobre 2022. Quando Elon Musk, già Ceo di Tesla, SpaceX e The Boring Company, acquistò Twitter aveva una visione in mente. E quella visione era: soldi.

Voleva rendere Twitter un paradiso della pubblicità. Tuttavia, dopo il suo acquisto privato, l’attività pubblicitaria sulla piattaforma è effettivamente diminuita.

Quindi, Elon Musk e Twitter avevano bisogno di fondi il prima possibile. Per cominciare, in realtà, ha tagliato i costi. Dopo aver licenziato ogni ex dirigente della piattaforma, ha licenziato metà dell’intera forza lavoro. Poi, altre migliaia di lavoratori se ne sono andati volontariamente, disgustati dalla nuova amministrazione.

La prima strategia escogitata da Musk per aumentare effettivamente le entrate è stata quella di implementare un servizio di abbonamento al di fuori del celebrity badge. Il segno di spunta di verifica blu, che confermava che la persona che scriveva era la vera celebrità e non un account falso, sarebbe diventato un servizio in abbonamento.

Tuttavia, una volta implementato l’abbonamento, l’intero sistema di verifica è stato rimosso. Pertanto, qualsiasi utente pagante con un account falso potrebbe diventare una celebrità, affermando di essere chiunque volesse.

Questo, ovviamente, non ha funzionato. Dopo un mese, l’hanno implementato di nuovo, questa volta con un vero e proprio sistema di verifica alle spalle.

Ora, Musk ha iniziato la sua seconda fase di «recupero fondi», che include l’Api della piattaforma. Ma per quanto tempo può essere portato avanti questo modello di business? Articolo pubblicato su Money.it edizione internazionale il 2023-02-03 12:15:37. Titolo originale: Twitter removes another Free Feature. Is Elon Musk’s model working?

Argomenti

Iscriviti a Money.it