Truffa del telefonino: conto svuotato di 10 mila euro. Cosa è successo?

Attenzione alla truffa del telefonino: il conto corrente di una donna vicentina svuotato di 10.000 euro

Truffa del telefonino: conto svuotato di 10 mila euro. Cosa è successo?

Con un’astuta truffa sul telefonino, il conto corrente di una signora vicentina è stato letteralmente svuotato.

Tutto è accaduto qualche giorno fa: l’evento ha imposto di tornare a parlare di tutte quelle frodi che spesso, tramite l’utilizzo delle tecnologie più moderne, rischiano di spolpare i portafogli di cittadini ignari.

La truffa del telefonino che ha colpito la donna di 67 anni è purtroppo andata a buon fine: alla signora sono stati sottratti più di 10 mila euro in un solo colpo.

Truffa del telefonino: cosa è successo

All’inizio di agosto il gestore telefonico della signora è cambiato improvvisamente e senza alcun tipo di autorizzazione da parte della stessa. I truffatori sono riusciti nell’intento utilizzando i dati della vittima e una patente falsa.

Da quel momento in poi le cose sono precipitate e la truffa del telefonino è scattata: prima di comprendere cosa stesse accadendo, la signora ha ricevuto l’amara sorpresa: dal suo conto corrente sono stati sottratti 10.500 euro in un solo colpo.

Ad avvisarla un semplice messaggio inviato dalla sua banca, che le ha comunicato l’avvenuta transazione di denaro. Forse pensando a un equivoco, la donna si è recata presso l’istituto di credito dove però le è stato confermato il versamento (con la sua firma digitale) effettuato presso un conto corrente di una filiale in Campania.

L’unica cosa che, a quel punto, la vittima ha potuto fare è stata recarsi dalle autorità competenti per denunciare quella che è già stata ribattezzata come la truffa del telefonino.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Truffa

Argomenti:

Conto corrente Truffa

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.