Trimestrale Twitter: impatto epidemia su dati economici

Violetta Silvestri

01/05/2020

30/06/2021 - 11:18

condividi

Trimestrale Twitter: la società ha diffuso i dati economici del primo trimestre 2020. L’impatto dell’epidemia si è fatto sentire sui conti

Trimestrale Twitter: impatto epidemia su dati economici

Trimestrale Twitter: l’impatto dell’epidemia c’è stato sui conti del primo trimestre 2020 della società.

I dati economici, infatti, hanno evidenziato che il coronavirus ha avuto i suoi effetti. In generale, il trimestre si è chiuso con una perdita di 8,4 milioni di dollari, nonostante l’aumento di utenti giornalieri.

La pubblicità in calo, come conseguenza diretta della crisi scatenata dall’epidemia, è stato uno dei problemi più evidenti che Twitter si è trovata ad affrontare.

Le azioni Twitter hanno registrato un calo del 7,8% alla chiusura della Borsa giovedì 30 aprile.

Trimestrale Twitter: focus sui dati economici

La diffusione dei dati economici del primo trimestre 2020 di Twitter ha innanzitutto evidenziato che i ricavi totali sono stati di 808 milioni di dollari, con un aumento del 3% rispetto allo stesso periodo precedente.

La società ha sottolineato che il forte inizio dell’anno ha subito un arresto con la diffusione dei primi segnali della crisi da coronavirus, determinando una diffusa interruzione economica e una significativa riduzione della spesa pubblicitaria globale a marzo.

Le entrate statunitensi sono state di 468 milioni di dollari, con un incremento dell’8% in confronto con il primo trimestre 2019. I ricavi a livello internazionali si sono attestati a 339 milioni di dollari, con una diminuzione del 4%.

Il Giappone, il secondo mercato più grande per Twitter, ha registrato ricavi per 131 milioni di dollari, in calo del 3% in confronto allo stesso periodo del 2019.

I ricavi pubblicitari totali sono stati di 682 milioni di dollari, in aumento di circa 3 milioni di dollari rispetto allo scorso anno. Nel dettaglio per regione, le entrate pubblicitarie statunitensi sono ammontate a 381 milioni di dollari con un incremento del 5%. Quelle internazionali, invece, sono state di 301 milioni dollari, in calo del 5% e maggiori riduzioni evidenziate nell’APAC.

L’utile per azione si è attestato a 11 centesimi e gli utenti giornalieri sono aumentati del 9%, arrivando a quota 166 milioni.

Twitter: fattore pubblicità e obiettivi

Nel presentare i conti della trimestrale, la società ha reso noto che: “Questi sono tempi senza precedenti per Twitter e per il mondo. Più persone che mai vengono su Twitter per conoscere COVID-19, per connettersi con i loro interessi e per trovare persone con esperienze comuni.”.

Una sfida, quindi, ma anche un problema quello della pandemia e dei suoi effetti. La pubblicità resta in primo piano per Twitter.

A testimonianza del rapido cambiamento nel comportamento pubblicitario, la società ha reso noto che dall’11 marzo (quando molti eventi in tutto il mondo hanno iniziato a essere annullati) fino al 31 marzo, le entrate pubblicitarie totali sono diminuite di circa 27 % anno su anno.

La recessione del mese di marzo è stata particolarmente pronunciata negli Stati Uniti e la debolezza della pubblicità in Asia ha iniziato a placarsi man mano che le restrizioni sul lavoro e sui viaggi venivano gradualmente eliminate.

Per reagire agli effetti della pandemia, come evidenziato nella trimestrale, Twitter sta spostando le risorse con l’obiettivo di concentrarsi sui prodotti che generano entrate, inclusa la promozione delle app mobili (MAP). Inoltre, sta riducendo i piani di assunzione e di spesa non lavorativa continuando a investire in ingegneria, prodotti, fiducia e sicurezza.

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.