Trimestrale Telecom Italia: azioni protagoniste. I conti di inizio 2019

Trimestrale Telecom Italia: azioni in focus dopo i conti del 1° trimestre 2019. Occhi puntati su utili e ricavi, ma non solo

Trimestrale Telecom Italia: azioni protagoniste. I conti di inizio 2019

Trimestrale Telecom Italia: le azioni della ex monopolista finiranno nuovamente sotto i riflettori dopo la pubblicazione dei conti di inizio anno.

Il 1° trimestre del 2019 è stato un periodo particolare per TIM, che ha dovuto fare in conti non solo con la flessione dell’utile, ma anche con la discesa dei ricavi.

Proprio in virtù dei risultati emersi dalla trimestrale di Telecom Italia, le azioni societarie saranno ancora una volta attentamente monitorate dal mercato, soprattutto alla luce del calo registrato ieri, quando il FTSE MIB ha chiuso a -2,68% a causa dei dividendi.

Trimestrale Telecom Italia: azioni reagiranno male?

Nella seconda seduta della settimana le azioni Telecom Italia dovranno innanzitutto fare i conti con l’utile netto attribuibile ai soci pari a 165 milioni di euro, e con un dato comparabile di 193 milioni, in calo rispetto ai 199 del pari periodo 2018.

Tra i dati più evidenti nella trimestrale di TIM sicuramente quelli sui ricavi, scesi del 4,6% da 4,69 a 4,47 miliardi di euro su base annua. In questo caso la flessione è stata determinata dalla Business Unit Domestic che ha bruciato 155 milioni, e dalla Business Unit Brasile che ha salutato con mano altri 54 milioni. La flessione dei ricavi su base organica è stata del 2,9%.

Le azioni Telecom Italia dovranno anche vedersela con il margine operativo lordo trimestrale (confrontabile) stabile a 1,79 miliardi di euro, e con una marginalità migliorata dal 38,3% al 40,1%.

Attenzione anche agli oneri operativi non ricorrenti, attestatisi a 34 milioni di euro e all’indebitamento finanziario netto rettificato in calo dai 25,27 miliardi di inizio anno a quota 25,08 miliardi di euro (dato contabile a 29,29 miliardi).

Ancora secondo la trimestrale di Telecom Italia, il flusso di cassa della gestione operativa è stato positivo per 541 milioni di euro e si è confrontato con la flessione di 17 milioni del pari periodo 2018. Al 31 marzo, tra l’altro, il margine di liquidità si è attestato a 8,25 miliardi di euro.

Oltre ad essersi confrontati con le previsioni degli analisti, i dati di inizio anno sono stati accompagnati da una conferma dei target del piano 2019-2021.

Come reagiranno le azioni Telecom Italia dopo la trimestrale? Ancora una volta la ex monopolista finirà tra i protagonisti indiscussi del FTSE MIB.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Borsa Italiana

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.