TIM Brasil presenta conti: come incideranno sull’intero gruppo?

Francesca Caiazzo

20 Febbraio 2019 - 12:00

condividi
Facebook
twitter whatsapp

TIM Brasil presenta i conti del quarto trimestre 2018, in attesa dei risultati finanziari dell’intero gruppo.

TIM Brasil presenta conti: come incideranno sull'intero gruppo?

Pubblicati i conti di TIM Brasil relativi al quarto trimestre 2018. La controllata brasiliana del gruppo guidato da Luigi Gubitosi non scontenta le attese e continua a mostrare segnali di crescita, sebbene il deprezzamento del reais abbia influito sulla perfomance.

Intanto, in Italia c’è attesa sia per i risultati finanziari dell’intero gruppo, che dovrebbero essere presentati al mercato venerdì 22 febbraio, sia per la pubblicazione nuovo piano industriale della società.

Osservatori e analisti sono in attesa, mentre a Piazza Affari il titolo è in sofferenza: al momento della scrittura, infatti, le azioni scambiano a 0,53 euro in ribasso dello 0,75%.

I conti TIM Brasil

Veniamo dunque al dettaglio dei conti registrati da TIM Brasil nell’ultimo scorcio del 2018. I dati sono positivi: la controllata brasiliana ha chiuso il trimestre in esame con ricavi in crescita dell’1,2% a 4,479 miliardi di reais a fronte di una stima di 4,426 miliardi.

Anche l’utile netto si è mostrato migliore delle previsioni attestandosi a 592 milioni di reais con un +5,3%, rispetto al consenso di 562 milioni. Superiore alle attese degli analisti anche l’ebitda che cresce dello 0,8% e sfiora 1,9 miliardi di reais.

Nell’intero 2018 i ricavi si sono portati avanti del 5% a 17,050 miliardi mentre l’utile netto è più che raddoppiato a 2,559 miliardi (+107,3%). L’Ebitda normalizzato si è attestato a 6,563 miliardi (+10,3%).

Va ricordato che TIM Brasil rappresenta il 20% dei ricavi dell’intero gruppo italiano e al momento il contributo apportato dalla controllata risente ancora del deprezzamento del reais del 12% nell’ultimo anno. Gli analisti, in particolare, fanno notare che la crescita di TIM Brasil nel secondo semestre è stata più debole.

Meno clienti mobili, crescono abbonamenti alla banda larga

Nel dettaglio, si registra una diminuzione dei clienti nel segmento mobile: le sim attive sono diminuite di 318 mila unità. I ricavi della telefonia mobile però sono saliti sia rispetto al trimestre precedente che anno su anno, con incrementi rispettivamente del 2,8% e del 3,6%.

In aumento anche i servizi post paid con 592 mila unità nette in più nell’ultime trimestre e il pre-pagato che segna 910 mila unità in più. Ammontano, infine, a 13 mila gli abbonamenti in più sottoscritti sul fronte della banda larga.

In attesa dei dati TIM

La pubblicazione dei conti di TIM Brasil precede di due giorni quella dei dati della capogruppo. Sono attesi per venerdì 22 febbraio, infatti, i risultati di Telecom Italia del 2018 per l’intero anno approvati dal Consiglio di amministrazione, che saranno accompagnati dal piano 2019-2021.

È opinione di diversi analisti che la crescita più bassa in Brasile nel secondo semestre potrebbe incidere sulla performance finanziaria dell’intero gruppo, che sul mercato domestico mostra qualche segnale di debolezza.

Intanto, negli ultimi giorni, Cassa Depositi e Prestiti ha iniziato ad acquistare le azioni TIM passando dal 4,93% al 5,03% del capitale con la possibilità di arrivare al 10%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories