Tessera elettorale smarrita: come chiedere il rinnovo per furto, deterioramento o cambio residenza

Per votare alle elezioni e al referendum la tessera elettorale è indispensabile: ecco cosa fare e a chi rivolgersi in casi di smarrimento, deterioramento o per cambio di residenza.

Tessera elettorale smarrita: come chiedere il rinnovo per furto, deterioramento o cambio residenza

Uno dei documenti necessari per votare è la tessera elettorale che ogni cittadino riceve a casa al compimento dei 18 anni. Qui sono indicate le generalità del proprietario, l’indirizzo di residenza e la sezione elettorale in cui bisogna recarsi per esercitare il diritto di voto.

La tessera è composta da 18 spazi vuoti che i membri del seggio timbrano ogni volta che il titolare si reca alle urne.

La tessera elettorale non ha costi né scadenza, tuttavia è molto comune che venga smarrita o che con il passare degli anni si deteriori. In caso di furto, smarrimento, se si cambia residenza oppure se tutti gli spazi vuoti sono stati riempiti non c’è da preoccuparsi: bisogna recarsi di persona al Comune e chiedere il rilascio di un duplicato. Invece in caso di smarrimento è necessaria anche la denuncia in Questura.

Ecco tutto quello che c’è da sapere in vista delle elezioni amministrative e del referendum sul taglio dei parlamenti che si terranno il 20 e il 21 settembre 2020.

TESSERA ELETTORALE SMARRITA O DETERIORATA: COME AVERE IL DUPLICATO

Tessera elettorale smarrita: cosa fare

Chi non trova più la tessera elettorale e ritiene che sia stata smarrita può ottenere un duplicato e recarsi ugualmente alle urne. Ma c’è una procedura da seguire. Innanzitutto occorre denunciare lo smarrimento della tessera elettorale presso la Polizia, i Carabinieri o la Polizia Municipale poi, con la denuncia di smarrimento alla mano, dovrà recarsi al comune di residenza per chiedere il duplicato.

L’impiegato del comune chiederà di compilare e firmare un atto di notorietà e poi consegnerà il duplicato della tessera elettorale. In genere il rilascio avviene immediatamente ma può accadere che venga stabilita una data per la consegna del documento. Se quel giorno il diretto interessato non può presentarsi di persona può firmare una delega verso un familiare o un terzo.

Quanto detto per lo smarrimento vale anche se la tessera elettorale è stata rubata. In tal caso bisogna denunciare il furto e poi recarsi al comune per il rilascio del duplicato.

Tessera elettorale, che fare in caso di cambio di residenza

Sulla tessera elettorale è indicato l’indirizzo di residenza dell’elettore, in base al quale è stabilito in quale seggio dovrà votare. Quindi in caso di cambio di residenza, anche all’interno dello stesso comune, la tessera elettorale va aggiornata.

In questa ipotesi il cittadino non deve fare nulla: il rinnovo della tessera elettorale è automatico. La precedente tessera elettorale resta valida, però il comune provvede ad inviare al nuovo indirizzo un tagliando che va apposto di sopra. Nel dettaglio:

  • quando il trasferimento è di pochi chilometri, quindi sia il Comune che la sezione elettorale non cambiano, l’elettore riceve un tagliando con il nuovo indirizzo da applicare sulla tessera elettorale nello spazio riferito alla residenza;
  • quando il trasferimento comporta una variazione del seggio elettorale oltre al suddetto tagliando l’elettore riceve anche quello con le informazioni sulla nuova sezione elettorale.

Le cose cambiano se il cittadino cambia residenza e si trasferisce in un comune diverso: in tal caso egli riceverà una nuova tessera elettorale che segue l’iscrizione alle liste elettorali di quel comune. Il rilascio avviene automaticamente ma chi si è trasferito da poco e non ha ancora ricevuto la nuova tessera elettorale può recarsi personalmente all’Ufficio incaricato del nuovo Comune di residenza per chiedere il rilascio del documento.

Tessera elettorale deteriorata, che fare?

Anche la tessera elettorale deteriorata deve essere rinnovata con una nuova. Ciò se il danneggiamento è notevole: significa che deve essere difficile o impossibile leggere i dati del legittimo proprietario, nome, cognome, indirizzo e seggio elettorale di riferimento.

Per chiedere il rinnovo e la sostituzione della stessa il titolare deve presentarsi presso l’ufficio elettorale del Comune di residenza e compilare il modulo per la richiesta di emissione di una nuova tessera elettorale. Servono questi documenti:

  • la tessera elettorale deteriorata, che va consegnata anche se illeggibile;
  • un documento di riconoscimento in corso di validità.

Tessera elettorale piena: cosa fare

Il rinnovo della tessera elettorale è necessario quando l’elettore ha esaurito tutti i 18 spazi disponibili per il timbro. A differenza del primo rilascio il rinnovo non è automatico: è l’elettore infatti a doverne presentare la richiesta rivolgendosi al Comune di iscrizione nelle liste elettorali, presentando un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale scaduta (che verrà ritirata) e compilando il modulo che vi verrà sottoposto dall’incaricato.

Il rinnovo è immediato quindi può essere fatto anche in prossimità del giorno delle elezioni. In ogni caso è fortemente sconsigliato provvedere all’ultimo momento in quanto ci potrebbero essere molte persone in coda per lo stesso motivo.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

1122 voti

VOTA ORA