Telecom Italia: in arrivo clamorose dimissioni?

La notizia è di quelle forti: secondo le indiscrezioni che stanno circolando da questa mattina, dai vertici di Telecom Italia potrebbero arrivare dimissioni inattese.

Telecom Italia: in arrivo clamorose dimissioni?

Prima parte di seduta di poco sopra la parità per le azioni Telecom Italia, in rialzo dello 0,2% a 0,5103 euro. Grazie a un incremento del 3,4%, le azioni Telecom Italia negli ultimi tre mesi segnano un +10,3% (-6,6% su base annua).

Due le indiscrezioni riportate questa mattina dalla stampa: la presentazione di un’offerta per la conversione delle azioni di risparmio e la possibilità che il presidente Fulvio Conti possa lasciare l’incarico.

Telecom Italia: offerta per azioni risparmio alla pari?

Per quanto riguarda l’offerta di scambio tra azioni ordinarie e di risparmio, si tratta di un’operazione che non può che passare per l’Assemblea degli azionisti. Di conseguenza, è necessaria una convergenza tra i soci.

Alla luce dello sconto piuttosto limitato tra le due classi di azioni (le risparmio quotano 0,49, le ordinarie 0,51 euro, +4,08%), è possibile che lo scambio possa essere effettuato alla pari.

Telecom Italia: Conti farà passo indietro?

Il secondo rumor, strettamente collegato al primo, riguarda i vertici societari, per i quali potremmo presto assistere ad un ribaltone. Nel corso del prossimo Cda, il presidente Fulvio Conti potrebbe rimettere le deleghe.

La mossa, Conti non è gradito a Vivendi (23,9% del capitale), potrebbe agevolare quella distensione dei rapporti tra i soci indispensabile per l’approvazione di importanti operazioni (come appunto la conversione delle risparmio e l’operazione Open Fiber).

Per ora, stando ai ben informati, non sarebbe ancora stato individuato un sostituto: le deleghe potrebbero essere affidate ad interim all’Ad Luigi Gubitosi.

Telecom Italia: cosa pensano gli analisti delle due operazioni

“L’arrivo di un presidente indipendente, insieme ad un ribilanciamento del peso dei due schieramenti dentro il consiglio d’amministrazione, dovrebbero favorire il processo di distensione”, hanno commentato gli analisti di Websim.

“Considerando lo sconto piuttosto ristretto, tra le due classi di azioni (4% ai prezzi di ieri), riteniamo possibile uno scambio alla pari, accompagnato dalla conferma al ritorno al pagamento del dividendo ordinario nell’arco del prossimo triennio”.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Telecom Italia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.