Supermercati e discount: ecco i migliori e i peggiori d’Italia

Stilata la classifica dei migliori e dei peggiori supermercati e discount d’Italia. Chi si sarà fatto apprezzare per i suoi prodotti private label dai consumatori?

Supermercati e discount: ecco i migliori e i peggiori d'Italia

Quali sono i migliori supermercati e discount d’Italia. È questo il fulcro della ricerca effettuata da Il Salvagente che ha stilato di conseguenza una classifica dei migliori e dei peggiori.

È importante però sottolineare che la valutazione è stata effettuata sui prodotti private label, ossia i prodotti a marca del distributore stesso che rappresentano delle alternative a basso costo rispetto alle marche più blasonate.

Per stilare questa speciale classifica dei migliori e peggiori supermercati e discount d’Italia, sono stati effettuati dei test specifici per quattro anni su prodotti private label ben specifici. Tra questi troviamo:

  • olio
  • pasta
  • passate di pomodoro
  • prodotti per la prima colazione
  • carne
  • salumi
  • formaggi
  • dolci

I risultati: qual è il supermercato migliore?

I risultati effettuati sui prodotti a marchio del supermercato hanno evidenziato che complessivamente la catena migliore in assoluto è la Coop. Subito dopo si piazzano Consilia, Conad, e Auchan.

E se da una parte c’è chi festeggia, ovviamente dall’altra c’è chi invece è costretto a indossare la maglia nera. È il caso di Carrefour che in base ai risultati è risultato il peggior supermercato d’Italia.

Ecco nel dettaglio i giudizi affibbiati alle 8 catene di supermercati prese in esame:

  • Coop: buono
  • Consilia: medio
  • Conad: medio
  • Auchan: medio
  • Simply: medio
  • Esselunga: medio
  • Carrefour: mediocre

Lidl peggior discount

Essendo stati utilizzati parametri diversi, oltre alla classifica dei migliori e peggiori supermercati d’Italia, il Salvagente ha anche stilato la classifica dei migliori e peggiori discount del Bel Paese.

Bene Todis, male invece l’Eurospin e il tedesco Lidl che è stato definito il peggior discount d’Italia. Ovviamente, anche qui la ricerca ha tenuto conto esclusivamente dei prodotti private label.

Ecco nel dettaglio i giudizi:

  • Todis: medio
  • Eurospin: mediocre
  • Lidl: mediocre

I consumatori si fidano dei prodotti private label

Anche se nel tempo i prodotti private label dei supermercati e dei discount sono stati spesso definiti di scarsa qualità, in alcune ricerche è stato svelato che tuttavia, anche se costano di meno, non sempre sono peggiori in termini di qualità. Questo perché spesso vengono realizzati negli stessi stabilimenti che utilizzano i marchi noti.

E non è un caso se i consumatori a poco poco si stanno sempre più fidando di questi prodotti. Infatti, come reso noto da una ricerca Nomisma per l’Osservatorio Marca 2019, il 55% degli intervistati pensa che acquistare un prodotto a marchio del distributore significa “convenienza a parità di qualità”.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Italia

Condividi questo post:

1 commento

foto profilo

nax021 • 3 mesi fa

e certo ... la coop .. il supermercato piu caro in assoluto .. forse lo batte carrefour come prezzi .. i prodotti a marchio coop fatevi una bella lettura di chi li produce, poi andate altrove e cercate chi produce i prodotti a loro marchio per eurospin, penny, carrefour .... STESSE AZIENDE!!!

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.