Allarme quarta ondata, stop alle cure gratis per i no vax: dovranno pagarsele da soli. Ecco dove

Emiliana Costa

10/11/2021

10/11/2021 - 09:33

condividi

I pazienti che hanno scelto di non vaccinarsi, ma sono idonei dal punto di vista medico, dovranno pagarsi da soli le spese in caso di ricovero per Covid-19. Ecco dove.

Allarme quarta ondata, stop alle cure gratis per i no vax: dovranno pagarsele da soli. Ecco dove

I pazienti non vaccinati dovranno pagarsi le cure da soli a partire dal prossimo 8 dicembre. La misura ha come obiettivo quello di incentivare i pazienti non vaccinati a immunizzarsi, per fronteggiare la nuova ondata di Covid-19. Si tratta dell’ultima mossa del governo di Singapore in piena quarta ondata da coronavirus. Ma come si articolerà la nuova misura anti-Covid? Entriamo nel dettaglio.

Stop alle cure gratis per i pazienti no vax

Dal prossimo 8 dicembre, i pazienti no vax dovranno pagare le proprie cure mediche. Chi si ammalerà di Covid-19 e per scelta non si è vaccinato dovrà pagare le proprie spese mediche. Il ministro della Sanità Ong Ye Kung ha definito questa misura un «segnale importante» per spingere tutti a immunizzarsi. Il ministro è intervenuto in una conferenza stampa tenuta dalla task force multi ministeriale che affronta l’emergenza Covid-19 di cui è co-presidente. Il governo dunque spinge i pazienti riluttanti a vaccinarsi, mettendo ordine nelle spese sanitarie nazionali.

In questo momento, a Singapore i non vaccinati rappresentano la maggior parte dei pazienti che richiedono cure ospedaliere intensive, incidendo in modo significativo sulle risorse sanitarie dello Stato. Attualmente, le cure mediche per il Covid-19 sono gratuite per tutti i singaporiani, i residenti permanenti e titolari di pass a lungo termine, ad eccezione di coloro che sono risultati positivi subito dopo il ritorno da un viaggio all’estero.

La nuova misura, dunque, si applica solo a chi ha scelto di non essere vaccinato nonostante sia idoneo dal punto di vista medico e che sarà ricoverato in ospedale per il trattamento del Covid-19 a partire dall’8 dicembre. Non solo. A chi ha ricevuto solo una dose di vaccino, non saranno addebitate spese fino al prossimo 31 dicembre. Per consentire a tutti di terminare il ciclo vaccinale. I pazienti non immunizzati potranno sfruttare le normali modalità di finanziamento dell’assistenza sanitaria.

Allarme quarta ondata a Singapore

I contagi da Covid-19 continuano a preoccupare Singapore, che nelle ultime 24 ore ha registrato 14 morti e 2.470 nuovi casi. In una nota, il ministero della Salute ha spiegato che fino a questo momento le spese sanitarie sono state pagate dallo Stato «per evitare considerazioni finanziarie in aggiunta all’incertezza e alla preoccupazione della popolazione nel periodo in cui il Covid-19 era una malattia emergente e sconosciuta». Continua la nota: «Per la maggior parte dei vaccinati questo approccio speciale per i conti Covid-19 continuerà fino a quando la situazione non sarà più stabile».

Singapore è uno degli stati più vaccinati al mondo con oltre l’85 per cento della popolazione che ha ricevuto due dosi di vaccino anti-Covid. È vaccinato il 94 per cento delle persone di età compresa tra i 60 e i 69 anni e il 90 per cento di quelle di età pari o superiore ai 70 anni.

Argomenti

Iscriviti a Money.it