Sport bonus: codice tributo per l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta

L’Agenzia delle Entrate il 18 settembre 2018 ha fornito il codice tributo relativo allo Sport bonus e le modalità per l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta tramite il modello F24.

Sport bonus: codice tributo per l'utilizzo in compensazione del credito d'imposta

Sport bonus: con la risoluzione n. 65/E del 18 settembre 2018 l’Agenzia delle Entrate ha comunicato il codice tributo per l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta tramite il modello F24.

Lo Sport bonus è un contributo sotto forma di credito d’imposta riconosciuto dalla Legge di Bilancio 2018 relativo alle erogazioni liberali in denaro effettuate durante il 2018 per interventi di restauro o ristrutturazione di impianti sportivi pubblici.

La Legge di Bilancio 2018 stabilisce che lo Sport bonus è utilizzabile esclusivamente in compensazione in tre quote annuali di pari importo.

Con il decreto del 23 aprile 2018 del Presidente del Consiglio dei Ministri, dal titolo Disciplina del contributo denominato “Sport Bonus”, insieme al Ministro dell’Economia e delle Finanze sono state approvate le disposizioni attuative dell’agevolazione in oggetto.

Sport bonus: ecco il codice tributo del credito d’imposta

L’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo relativo allo Sport bonus e fornito le modalità per l’utilizzo del credito d’imposta. Le informazioni sono contenute nella risoluzione n. 65/E pubblicata il 18 settembre 2018 sul sito web delle Entrate.

Ecco il codice tributo dello Sport bonus:

  • 6892” denominato “Credito d’imposta per interventi di restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione di impianti sportivi pubblici - SPORT BONUS - art. 1, comma 363, della legge 27 dicembre 2017, n. 205”.
Agenzia delle Entrate - risoluzione n. 65/E del 18 settembre 2018
La risoluzione n. 65/E del 18 settembre 2018 con cui l’Agenzia delle Entrate ha fornito il codice tributo relativo allo Sport bonus per l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta tramite modello F24.

Sport bonus: come presentare il modello F24 per l’utilizzo in compensazione

Il relativo DPCM sopracitato stabilisce che lo Sport bonus è utilizzabile esclusivamente in compensazione tramite modello F24, ecco come:

  • in 3 quote annuali di pari importo, in ciascuno degli esercizi finanziari 2018, 2019 e 2020, a decorrere dal 5° giorno lavorativo successivo a quello di pubblicazione, sul sito internet istituzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ufficio per lo Sport, dell’elenco dei soggetti cui è riconosciuto lo Sport bonus;
  • presentando il modello F24 esclusivamente tramite i servizi online disposti dall’Agenzia delle Entrate. L’ammontare del credito d’imposta utilizzato in compensazione non deve eccedere l’importo concesso dall’Ufficio per lo Sport, altrimenti verrà scartato il modello F24.

In sede di compilazione del modello di pagamento F24, il suddetto codice tributo dello Sport bonus è esposto nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati”, ovvero nella colonna “importi a debito versati”, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento del credito fruito.

Il campo “anno di riferimento” è valorizzato, nel formato “AAAA”, con l’anno in cui sono state effettuate le erogazioni liberali per le quali è riconosciuto il credito d’imposta.

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Modello F24

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.