Sponsorizzato

Sostituzione caldaia: gli incentivi e i vantaggi fiscali da conoscere

Redazione

25 Ottobre 2022 - 16:51

condividi

Scopriamo insieme tutti i vantaggi fiscali legati alla sostituzione della caldaia.

Sostituzione caldaia: gli incentivi e i vantaggi fiscali da conoscere

Oggi più che mai, sostituire la vecchia caldaia con un nuovo modello a condensazione più efficiente è senza dubbio un’ottima idea. Non solo per via dell’aumento esorbitante del costo del gas, ma anche perché proprio in questo periodo è possibile approfittare di interessanti incentivi e vantaggi fiscali. Vale dunque la pena sostituire la caldaia adesso, perché significa risparmiare sul lungo periodo in bolletta, ma anche sostenere una spesa iniziale inferiore.

Vediamo allora nel dettaglio quali sono gli incentivi ed i vantaggi fiscali da conoscere e scopriamo insieme la speciale offerta caldaia a condensazione di Plenitude.

Sostituire la caldaia approfittando degli incentivi: l’offerta di Plenitude

Per approfittare degli incentivi e dei vantaggi fiscali previsti per coloro che sostituiscono la vecchia caldaia con un modello più efficiente o semplicemente acquistano per la prima volta una caldaia di ultima generazione, si può approfittare all’offerta di Plenitude. Questa prevede infatti un pacchetto completo, che consente di ottenere gli sconti in fattura e gli sgravi fiscali previsti più altri interessanti vantaggi. Vediamo allora nel dettaglio come funziona.

L’offerta caldaia di Plenitude: cosa prevede

L’offerta di Plenitude prevede i seguenti vantaggi per coloro che acquistano una nuova caldaia tra quelle presenti nel catalogo:

  • Possibilità di approfittare del contributo efficienza fino al 21 dicembre 2022 e di ottenere uno sconto di 100 euro sulla gamma di caldaie EGEL310 e di 300 euro sulle gamme EGEL510 ed EGEL710;
  • Installazione della nuova caldaia senza costi aggiuntivi;
  • Termostato Smart, per una gestione del riscaldamento ottimale ed un risparmio netto sui consumi;
  • Ritiro e smaltimento della vecchia caldaia.

Oltre allo sconto relativo al contributo efficienza, aderendo all’offerta Plenitude è possibile anche ottenere dei vantaggi fiscali. Questi variano come segue:

  • Se si sostituisce la vecchia caldaia con un nuovo modello a condensazione a maggiore efficienza energetica è possibile usufruire della cessione del credito al 65% (Ecobonus);
  • Se si acquista una nuova caldaia (senza dunque sostituire quella vecchia) scegliendo un modello a condensazione che sia almeno di classe A è possibile usufruire della cessione del credito al 50% (Bonus ristrutturazione).

Perché sostituire la vecchia caldaia: tutti i vantaggi

Al di là degli sgravi a livello fiscale e dello sconto derivante dal contributo efficienza, sostituire la vecchia caldaia con un modello di ultima generazione ad alta efficienza al giorno d’oggi è senza dubbio vantaggioso. Si tratta di una scelta che vale la pena prendere in considerazione, soprattutto adesso perché con l’arrivo dell’inverno i costi in bolletta potrebbero davvero arrivare alle stelle per molte famiglie italiane.

Non è certo un segreto che il prezzo del gas sia aumentato in questi ultimi mesi. Quello che dunque bisogna fare è cercare di risparmiare il più possibile sui consumi. Sostituire la vecchia caldaia con un modello a condensazione di ultima generazione ad efficienza energetica è senza dubbio il primo passo da compiere per riuscirci.

Argomenti

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO