Sito INPS non funziona: difficile accedere ai servizi da giorni

Redazione Lavoro

31/03/2020

13/07/2021 - 12:54

condividi

Il sito dell’INPS non funziona ed è difficile accedere ai servizi da giorni ormai. Moltissimi utenti lamentano il lento caricamento delle pagine del sito e impedimenti per procedere all’inoltro delle domande per le misure del DL Cura Italia.

Sito INPS non funziona: difficile accedere ai servizi da giorni

Il sito dell’INPS non funziona: ci sono difficoltà ad accedere ai servizi da giorni. Già nella giornata del 30 marzo si è riscontrato un rallentamento del sito dell’INPS se non un perfetto “down”.

Nelle prime ore del mattino pare funzionasse molto bene anche con la possibilità di accedere alle circolari pubblicate nelle ultime ore dall’Istituto. Poi nuovamente problemi nella tarda mattinata.

Ma perché? Molti utenti lamentano questo disservizio e anche i consulenti del Lavoro hanno dichiarato che il sito dell’INPS non funziona e che ci sono difficoltà ad accedere.

Sicuramente ci sono problemi di sovraccarico del server imputabili al numero di persone consistente che sta tentando di accedere per fare domanda per le numerose misure previste dal DL Cura Italia per l’emergenza coronavirus dal congedo parentale COVID-19al bonus baby sitter solo per fare qualche esempio.

Dall’INPS al momento non arrivano comunicazioni ufficiali in merito. Questi disservizi vanno a incrementare le difficoltà che con la situazione attuale già stiamo vivendo.

Sito INPS non funziona: sovraccarico del server

Il sito dell’INPS non funziona e il motivo è sicuramente imputabile a un sovraccarico del server. Sono numerose le segnalazioni negli ultimi giorni da parte degli utenti che non riescono ad accedere ai servizi dell’Istituto attraverso il portale.

È possibile che il motivo principale sia legato al numero cospicuo di persone che stanno cercando di accedere ai servizi attraverso l’area privata per inoltrare le domande per ottenere i sussidi previsti dal DL Cura Italia per l’emergenza coronavirus.

Questo nella mattinata odierna sta provocando moltissimi rallentamenti rendendo pertanto difficile procedere all’inoltro delle richieste.

Nella giornata di ieri addirittura il sito non riusciva a caricare le pagine e di tutta risposta arrivava una pagina bianca di Google pronta a segnalare la difficoltà a raggiungere il sito.

In questi giorni infatti l’INPS sta caricando moltissime circolari e messaggi sul proprio sito. Altre sono in fase di caricamento. Di conseguenza è possibile che disservizi continuino nelle prossime ore. Ci auguriamo per tutti che nel breve tempo possibile sia risolto il problema o almeno mitigato.

Un sito dell’INPS che non funziona rischia di aumentare in modo considerevole la frustrazione di chi già senza lavoro è costretto a casa dall’emergenza sanitaria.

Cosa fare nel frattempo?

Nel frattempo, il consiglio che vi diamo è di aspettare che il sito INPS torni a funzionare prima di inviare qualsiasi tipo di pratica tramite il servizio telematico: oltre a impiegare più tempo del dovuto a causa dei rallentamenti riscontrati, infatti, c’è anche il rischio che la pratica non venga inoltrata correttamente.

Un consiglio forse ancora più utile che possiamo darvi è di provare ad accedere al sito dell’INPS al mattino molto presto o a tarda serata cercando di intercettare le ore con minor traffico di utenti.

Evitare dunque le ore in cui tutti potrebbero riversarsi sul sito dell’INPS e in cui lo stesso Istituto possa provvedere a caricare le sue circolari e comunicazioni. Sarebbe meglio evitare l’orario che va dalle 10 del mattino alle 19 di sera, almeno in questi giorni.

Se invece volete solo consultare il vostro cassetto previdenziale per reperire informazioni oppure per conoscere lo stato di una pratica potete anche farlo, ma sappiate che i tempi per l’accesso sono molto lunghi e che potrebbe volerci più di un tentativo per effettuare il login al portale. Inoltre, potrebbe risultare impossibile consultare dei file, mentre altri potrebbero non essere reperibili.

Vi consigliamo dunque di avere un po’ di pazienza e di non allarmarvi perché entro breve la situazione si spera possa tornare alla normalità; noi vi terremo informati su eventuali comunicazioni dell’INPS sul motivo dei disservizi, oltre ad aggiornarvi non appena il sito INPS tornerà a funzionare correttamente.

Argomenti

# INPS

Iscriviti a Money.it