Si può correre in zona rossa e arancione? Regole per jogging e attività motoria

Isabella Policarpio

14 Gennaio 2021 - 12:45

14 Gennaio 2021 - 12:47

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Spieghiamo le regole da seguire in zona rossa e arancione per fare sport: dove si può correre e passeggiare, in quante persone e quando serve la mascherina.

Si può correre in zona rossa e arancione? Regole per jogging e attività motoria

Nelle regioni dove c’è la zona rossa o arancione bisogna rispettare alcune regole per fare sport, jogging e attività fisica in generale all’aperto.

Soltanto in zona gialla è possibile uscire dal comune di residenza per passeggiare e correre, mentre in fascia rossa e arancione non si possono oltrepassare i confini comunali e talvolta bisogna restare nei pressi della propria abitazione.

Con il nuovo decreto in arrivo sono molte le regioni che rischiano di diventare arancioni e rosse, per questo è utile chiarire dove, come e con chi si può correre e praticare attività fisica amatoriale.

Zona rossa e arancione: si può correre? E dove?

Gli appassionati della corsa potranno continuare ad allenarsi anche in zona arancione e rossa, dove sono aperti parchi, ville comunali e centri sportivi con spazi all’aperto.

Per fare jogging ci si può allontanare dalla propria abitazione per raggiungere un luogo più adeguato, tuttavia non è mai consentito uscire dal comune di residenza o domicilio (cosa che invece si può fare in zona gialla).

L’attività sportiva, ed anche la corsa, deve essere praticata in forma individuale e senza creare assembramenti, pena la multa da 400 a 1000 euro.

Passeggiate in zona rossa e arancione: si possono fare?

Capitolo a parte per le passeggiate a passo svelto o andatura normale. In zona arancione ci si può muovere liberamente all’interno del comune (senza obbligo di autocertificazione) per raggiungere luoghi e svolgere commissioni a piedi o in bici e per allenarsi praticando le passeggiate a passo svelto. Non ci sono particolari limitazioni, sempre che sia rispettato il distanziamento di almeno un metro e indossando la mascherina.

In zona rossa, al contrario, le regole sulle passeggiate sono più rigide: la semplice attività motoria si può fare soltanto in prossimità della propria abitazione, senza poter raggiungere parchi, ville e giardini comunali lontani dal luogo di residenza/domicilio.

Mascherina e distanziamento: quando sono obbligatori

In tutte e tre le zone di rischio si può praticare attività sportiva senza utilizzare la mascherina protettiva, questo vale anche per la corsa. Fare jogging, infatti, anche in modo amatoriale, rientra nelle attività sportive.

Invece si deve indossare la mascherina mentre si cammina, anche a passo svelto, a meno che non ci si rechi in posti desolati come prati, sentieri di montagna o in campagna.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories