Si può ancora pagare con le banconote da 500 euro?

Violetta Silvestri

25 Gennaio 2023 - 12:58

condividi

Facciamo chiarezza sulle banconote da 500 euro: si possono ancora utilizzare per i pagamenti e da quando, realmente, non sono più emesse? Cosa c’è da sapere su questo taglio.

Si può ancora pagare con le banconote da 500 euro?

Banconote da 500 euro: si torna a parlare di questo taglio dopo la circolazione di alcune notizie fuorvianti sul loro destino a partire dal 27 gennaio 2023.

Per fare chiarezza, occorre subito sottolineare che non succederà nulla di nuovo in questa data, semplicemente perché già da tempo la Bce ha deciso che le banconote da 500 euro non devono essere più emesse, con le banche centrali dell’Eurosistema che hanno continuato a distribuirle fino al 26 gennaio 2019.

Questo significa, quindi, che è dal 27 gennaio 2019 (non 2023) che le banche centrali dell’Eurozona non consegnano più agli istituti di credito questo taglio, in seguito alla decisione del Consiglio direttivo Bce del 2016 di cessare l’emissione dei 500 euro da fine 2018.

Attenzione, però, non emettere più banconote vuol dire non stamparle e immetterne di nuove. Le banconote da 500 euro che ancora circolano sono valide. Cosa c’è da sapere nei dettagli.

Fake news sulle banconote da 500 euro: cosa sapere

Sono circolate sul web alcune notizie che mettono in guardia i cittadini europei, e quindi italiani, sul destino delle banconote da 500 euro. L’avvertimento è che dal 27 gennaio non saranno più emesse.

L’informazione non è pertinente, oltre a essere errata. Innanzitutto, è stata rimbalzata una notizia datata. Nello specifico, come già accennato nell’introduzione, per motivi di sicurezza e lotta alle frodi, la Bce ha stabilito che: “il taglio da €500 non avrebbe fatto parte della serie Europa e che la sua emissione sarebbe cessata intorno alla fine del 2018. Le Banche Centrali dell’Eurosistema hanno continuato a distribuire le banconote da €500 fino al 26 gennaio 2019.”

Questo si legge nella pagina ufficiale dedicata del sito della Banca d’Italia. La serie Europa, nel dettaglio, è la seconda serie di banconote euro, dedicata a «Europa», figura della mitologia greca nella quale, appunto, non è stata inserita la banconota da 500 euro.

La notizia, quindi, non c’è perché già dal 2019 questo taglio non è più emesso e distribuito dalle banche centrali agli istituti. Il 27 gennaio 2023 non accadrà nulla di nuovo.

Banconote da 500 euro sono valide: il chiarimento

Per evitare confusione, occorre sottolineare che qualora ci si imbattesse ancora in banconote da 500 euro, non c’è nulla di illegale.

Il taglio, infatti, è valido e la Banca d’Italia lo spiega in modo inequivocabile: “Le banconote da €500 continuano comunque ad avere corso legale e possono essere utilizzate per i pagamenti e come riserva di valore.” E, aggiunge: “gli operatori professionali (banche, società di servizi, cambiavalute, ecc.) possono ricircolare le banconote da €500.”

Semplicemente, queste banconote si esauriranno (poiché non sono più stampate) quando quelle circolanti non ci saranno più poiché cambiate in altri tagli nelle varie operazioni di pagamento.

Come cambiare i 500 euro?

Bankitalia specifica anche che “le banconote da €500, come tutte le altre banconote euro, manterranno sempre il proprio valore e potranno essere cambiate presso le Banche Centrali dell’Eurosistema senza limiti di tempo.”

Il servizio di sostituzione delle banconote in euro “per chi desidera banconote di taglio diverso o vuole cambiare le monete in banconote (o viceversa)” è possibile e disponibile nelle filiali della Banca d’Italia che offrono questa operazione. Anche sportelli bancari e postali autorizzati possono offrire il cambio.

Argomenti

# Bce

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.