Si possono avere due o più Spid?

Simone Micocci

12 Maggio 2022 - 11:36

condividi

Non ci sono vincoli al numero di Spid che una stessa persona può attivare, anche se il consiglio è quello di averne una sola.

Si possono avere due o più Spid?

Si possono avere due Spid: la risposta alla domanda che molti italiani si pongono è sì, in quanto l’identità digitale può essere certificata anche da più di un gestore, o identity provider come lo si suole chiamare.

Se vi state chiedendo quanti Spid si possono avere contemporaneamente, quindi, vi basta sapere che non esiste un limite normativo al numero d’identità digitali di cui ogni cittadino può dotarsi. Tuttavia, ci sono delle regole ben precise da seguire quando si sceglie di attivare due o più Spid per la stessa persona. Ad esempio, ci sono dei limiti per quanto riguarda l’indirizzo mail e il numero di telefono collegati a ogni Spid.

Si possono avere due Spid

Come anticipato, dunque, la tua identità digitale può essere certificata da più di un gestore. Si possono chiedere due Spid, anche con diversi livelli di sicurezza (ricordiamo che ce ne sono tre, e ogni identity provider ne garantisce almeno due).

È importante sottolineare che il cittadino che si dota di due identità Spid, fornite da due differenti gestori, può utilizzarle entrambe per accedere ai servizi digitali della pubblica amministrazione. Questo, quindi, iniziando un processo amministrativo con un’identità Spid non dovrà ricordarsi quale ha utilizzato per accedere successivamente a quello stesso servizio, in quanto il sistema sarà comunque in grado di riconoscerlo indipendentemente da quale sarà lo Spid con il quale viene effettuata l’identificazione.

Conviene avere più di uno Spid?

Va detto che non comprendiamo il motivo per cui una persona dovrebbe avere interesse a richiedere più di uno Spid. D’altronde, questo strumento è stato introdotto al fine di semplificare l’accesso ai servizi digitali della pubblica amministrazione, facendo sì che il cittadino non debba ricordarsi più di una password o altri codici di accesso (come potevano essere i pin dell’Inps e dell’Agenzia delle Entrate).

Gestire troppe identità contemporaneamente potrebbe dunque essere problematico e controproducente, senza dimenticare poi che nella generalità dei casi l’autenticazione di uno Spid potrebbe anche prevedere un costo (in quanto solamente in determinate circostanze questo è gratis).

Una delle motivazioni che potrebbe spingervi a richiedere un secondo Spid potrebbe essere quella per cui non ricordate le credenziali di accesso per l’identità già autenticata. Ma in quel caso è comunque consigliato effettuare un recupero password o Id piuttosto che richiedere un secondo Spid.

Potrebbe succedere anche che non siate soddisfatti del vostro identity provider e quindi state valutando di richiedere un secondo Spid presso un altro più conveniente (e sicuro). Anche in questo caso c’è però una soluzione migliore: in ogni momento, infatti, potete revocare la procedura di registrazione avviata con un gestore d’identità, in quanto non c’è alcun tipo di vincolo.

Si possono avere due Spid sullo stesso cellulare?

Come detto in precedenza, è vero che si possono richiedere due Spid ma ci sono comunque delle regole ben precise da seguire. Ad esempio, è importante sapere che ogni Spid deve essere collegato a una differente email.

Lo stesso vincolo non vale per il numero di cellulare. Come stabilito dalla direttiva AgiD n. 31, infatti, non è ammesso utilizzare lo stesso numero di cellulare su più di un’identità Spid solo quando questa è associata a titolari differenti. Si possono invece attivare più account Spid, con altrettante mail differenti, associati allo stesso numero di telefono quando il codice fiscale del richiedente è lo stesso.

Ricapitolando, non si possono avere due Spid con la stessa mail, mentre si possono attivare due Spid con lo stesso numero di cellulare.

Come noto, poi, la maggior parte degli identity provider hanno una loro app per la gestione dello Spid. Ebbene, vi è la possibilità anche d’installare più di una app sullo stesso smartphone (o tablet).

Avere due Spid: uno personale e l’altro aziendale

Ci sono casi in cui il bisogno di avere due Spid potrebbe essere dettato da esigenze aziendali, ad esempio quando all’identità digitale della persona fisica si vuole affiancare quella della persona giuridica, l’azienda.

Va detto che il responsabile legale di un’organizzazione può utilizzare anche l’identità digitale personale per accedere ai servizi online. Tuttavia, è anche possibile dotare i propri dipendenti d’identità digitali per uso professionale della persona giuridica.

Le tipologie di Spid sono diverse quindi e dunque può aver senso attivarne più di uno quando ognuno di questi serve per uno scopo differente. Ad esempio, con Aruba Id c’è un’apposita identità digitale della persona giuridica, rivolta ad aziende e organizzazioni, la quale è utile per accedere a quei servizi professionali per i quali è necessario conoscere solamente i dati della persona giuridica.

Namirial, invece, opera una distinzione tra Spid professionale di tipo 3, il quale è consigliato per professionisti e Partite Iva in quanto trasmette le informazioni relative alla persona fisica ma non contiene informazioni riguardo una eventuale persona giuridica, e Spid professionale di tipo 4 che invece contiene, e trasmette, sia i dati della persona fisica che della persona giuridica, l’azienda, che rappresenta.

Argomenti

# SPID