Un server di trading personale - TRADERS’ Magazine

Un server di trading personale: in questo modo possiamo avere il solito ambiente di trading ovunque.

Un server di trading personale - TRADERS' Magazine

Chi non conosce questo problema? A casa, sul nostro computer, abbiamo installato numerosi programmi di trading, di cui abbiamo bisogno sempre di più ogni giorno, mentre altre volte di meno.

Sia che si tratti di MetaTrader, NinjaTrader, di uno stock screener o di certi fogli di calcolo Excel. Senza di essi, ogni giorno ci perderemo qualcosa nel trading. Grazie a smartphone e tablet possiamo comodamente e rapidamente accedere in movimento al nostro account e fare trading o tenere traccia delle posizioni.

In generale, però, le applicazioni mobili sono molto piccole e molte funzionalità mancano. Con un server di trading, non avrete più questi problemi. A cura di TRADERS’ Magazine Italia.

Iniziamo per prima cosa con la definizione di “server”. Un server (hardware) è un computer che fornisce uno o più programmi o servizi. In generale, un computer che rimane continuamente acceso in un ambiente professionale, come ad esempio una sala server. Lì, i computer vengono monitorati tutto il giorno, e sono connessi ad una linea Internet molto veloce, tutti ben raffreddati e in caso di guasto, un tecnico arriverà sul sito entro pochi minuti.

Queste sale server sono dotate di potenza e fornitura Internet sovrabbondante. Se si verifica un guasto alla connessione Internet, allora questa viene automaticamente cambiata passando ad un’alternativa equivalente. Dato che i server sono sempre accesi, possiamo connetterci in ogni momento e da qualunque luogo. Il server può essere operato da remoto, come se il computer fosse davanti a noi.

I server per il trading

I server vengono utilizzati per un’ampia gamma di applicazioni: dall’esecuzione di pagine web fino alla registrazione di immagini provenienti da telecamere di sorveglianza, e così via. In realtà, i server vengono utilizzati per ogni cosa per la quale ci sia bisogno di avere continua possibilità di accesso. Un’area di applicazione è rappresentata anche dal trading.

In Germania, tuttavia, questa cosa non è tanto diffusa come negli Stati Uniti. Quando eseguiamo dei sistemi di trading automatici, questo non ci porta assolutamente a dei server di trading. I sistemi di trading dovrebbero essere costantemente attivi per fare trading sul mercato. Il solo isolamento obbligatorio delle linee DSL non assicura che i sistemi operino senza interruzioni.

Anche se si tratta solo di uno o due minuti, è possibile che si verifichi una grossa deviazione. Inoltre, anche se volessimo, non potremmo lasciare in esecuzione continuamente i computer a casa. Troppi fattori possono causare delle interruzioni, come black out, riavvio per gli aggiornamenti o installazioni di nuovi software che causano riavvii. Per i sistemi di trading automatici, i server rappresentano l’ambiente perfetto. Tuttavia, i server di trading non sono utili soltanto per i sistemi, ma possono essere impiegati anche per il trading manuale.

In generale, non utilizziamo soltanto un programma singolo per fare trading, ma diversi. Raramente li utilizziamo seguendo le impostazioni di default, spesso li personalizziamo in modo da poter lavorare al meglio. Questo spazia dalla formattazione delle candele fino agli allarmi audio, che devono essere riprodotti per certi eventi. Impostiamo tutto l’ambiente di trading, in modo da poterci stare a nostro agio e da poter fare trading al meglio.

Sta per giungere agli sgoccioli anche il tempo trascorso davanti al PC fisso a casa. Oggi, molte persone lavorano sullo smartphone, sul tablet o laptop. Inoltre, anche al lavoro o in ufficio c’è la forte tentazione di guardare i mercati o l’account. Tuttavia, non possiamo installare e configurare i nostri programmi su ogni PC che ci troviamo davanti. Ci vorrebbe troppo tempo e troppe cose possono andare per il verso sbagliato.

Non ci troveremo più davanti a questi svantaggi con un server dedicato al trading. Possiamo installare e configurare i nostri programmi una volta e avere accesso da tutto il mondo, anche dallo smartphone, dal tablet o dal lavoro. Tutto ciò che è necessario è una connessione Internet ed un client “Remote Desktop Protocol” (RDP) che si trova già installato su Windows. Per gli utenti Mac, Microsoft fornisce l’app gratuita Desktop Remoto come client RDP (figura 1). Per iOS e Android, i rispettivi store forniscono numerose applicazioni sia gratuite che a pagamento.

F1) Microsoft Remote Desktop Client per Mac OS


Per accedere al server di trading, abbiamo bisogno di una connessione Internet e di un client Remote Desktop Protocol (RDP). Per gli utenti Mac, Microsoft fornisce l’applicazione gratuita Desktop Remoto come client RDP. Dopo aver avviato il client, dobbiamo specificare l’indirizzo IP del server, un nome utente e la password. Dopodiché, apparirà l’immagine del server e questo potrà essere operato come un qualsiasi normale PC Windows.
Fonte: grafico dell’autore

Dopo aver avviato il client, dovremo specificare l’indirizzo IP del server, un nome utente e la password. Dopodiché, apparirà l’immagine del server e questo potrà essere utilizzato come un normale PC Windows.

Vantaggi e svantaggi

Utilizzare un server per il vostro trading offre molti vantaggi. Un grosso vantaggio, di cui non abbiamo ancora parlato, è l’indipendenza dal sistema operativo. Pochissimi programmi funzionano su Mac o Linux. A questo scopo, Windows dovrebbe eseguire una macchina virtuale, con il bisogno quindi di installare un secondo sistema in parallelo sul PC.

Questo fa sì che il potere operativo del PC adesso venga suddiviso fra il sistema operativo locale e il nuovo sistema virtuale. Come risultato, specialmente nel caso dei portatili, la batteria si scarica e la ventola deve funzionare maggiormente, facendo più rumore.

Con un server di trading, difficilmente è necessario un grosso potere computazionale del PC locale. Tutti i calcoli vengono eseguiti dal server. Il pc è necessario solo per visualizzare il server remoto, e questo non richiede molto potere di elaborazione. Inoltre abbiamo la possibilità di portare avanti back test complicati senza caricare al 100% il PC. Ulteriori vantaggi sono:

  • I sistemi di trading possono venire eseguiti continuamente.
  • Il normale ambiente di trading è disponibile in qualsiasi momento.
  • I lavori amministrativi (aggiornamenti, manutenzione ecc.) possono essere sottoposti.
  • Il PC di casa viene sollevato dal carico operativo poiché questo ricade sul server.
  • Le applicazioni Windows possono essere utilizzate anche con Mac o Linux.

D’altra parte, gli svantaggi includono i punti seguenti:

  • Sono previsti dei costi mensili (circa 30-150 a seconda della capacità di elaborazione).
  • Il mercato dei server è difficile da comprendere per i principianti.
  • È sempre necessaria una connessione Internet.
  • Gestire un server di trading

Come possiamo procurarci il nostro server personale? Non dobbiamo acquistarne uno, è sufficiente noleggiarlo (niente alti costi di acquisto). Quindi abbiamo bisogno di cercare un venditore che offra un server di trading a base Windows all’interno di un data Center professionale. Tuttavia, il mercato rimane comunque molto piccolo. I provider Algo-Camp, speedyTrading Servers e Commercial Network Services sono per esempio alcuni dei pochi sul mercato che offrono server specializzati per il trading.

F2) Connessione RDP al server Windows

Una volta selezionato un provider, dovremo piazzare un ordine. Come regola generale, riceveremo i dati di accesso di cui abbiamo bisogno per entrare e connetterci al server entro uno o due giorni lavorativi: indirizzo IP, nome utente e password.
Fonte: grafico dell’autore

I server “normali” spesso non possono essere utilizzati per il trading, dato che, ad esempio, vengono riavviati durante la settimana senza preavviso. Una volta scelto un fornitore, dobbiamo piazzare un ordine. In generale, riceveremo i dati di accesso entro una o due giornate lavorative: indirizzo IP, nome utente e password (figura 2). Il sistema operativo (Windows server) è già preinstallato. Perciò, non è necessaria alcuna competenza per quanto riguarda l’installazione di server.

Una volta stabilita con successo la connessione, vedremo contenuti del server all’interno di una finestra: un desktop di Windows vuoto. Come al solito, ora possiamo installare tutti i programmi di cui abbiamo bisogno (browser, Excel, programmi di trading ecc.).

La cosa particolare è che quando chiudiamo la connessione al server, tutti i programmi continuano a rimanere in esecuzione, anche se il PC a casa nostra non è acceso. In caso di dispositivi mobili, tuttavia, dobbiamo considerare alcune funzionalità speciali: il monitor è piccolo e le applicazioni in esecuzione sul server non sono adattate alla visualizzazione.

Possiamo immaginarci la situazione come quando si visualizza una foto grande su uno smartphone. Per vedere i dettagli (ad esempio prezzo di entrata, corso corrente e così via), dobbiamo effettuare uno zoom. Le connessioni server inoltre consumano una quantità di dati relativamente grande. Ogni secondo circa viene trasferita una nuova immagine dal server al dispositivo.
Il volume di dati non gioca un ruolo importante in caso di connessione WLAN attiva. Quando utilizziamo la rete mobile (EDGE, 3G, LTE e così via), la connessione dovrebbe essere stabilita solo nei casi più urgenti.

In alternativa, alcune app ci permettono di impostare la qualità della connessione: peggiore la qualità, minore il consumo di dati.

Conclusione

Mantenere un server di trading personale non è semplice, ma offre comunque molti vantaggi, ad un prezzo relativamente contenuto. Sia che si tratti di trading automatico o manuale, un server di trading offre vantaggi per ogni variante. I costi mensili per iniziare sono di circa 30 euro. Qui, naturalmente, c’è la possibilità di noleggiare diversi server di trading e distribuire il carico, ad esempio, due server per i sistemi di trading e un server per il trading manuale.

David Warney lavora come programmatore e trader in una azienda di trading proprietaria a Berlino dal 2007. Sviluppa e ottimizza strategie di trading, gestisce dati storici e programma sistemi di trading completamente automatici. Dal 2008, fa trading anche per conto proprio. algo-camp.de
[email protected]

Argomenti:

Trading online

Condividi questo post:

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Trading online

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Commenti:

Potrebbero interessarti

Jacqueline Facconti -

TiCoin: cos’è e come funziona la criptovaluta del Ticino

TiCoin: cos'è e come funziona la criptovaluta del Ticino

Commenta

Condividi

Redazione

Redazione

1 mese fa

Il successo comincia nella propria testa - TRADERS’ Magazine

Il successo comincia nella propria testa - TRADERS' Magazine

Commenta

Condividi

Flavia Provenzani

Flavia Provenzani

1 mese fa

La truffa del trading ad alta frequenza che nessuno riesce a fermare

La truffa del trading ad alta frequenza che nessuno riesce a fermare

Commenta

Condividi