Senza mascherina sui mezzi pubblici: ecco cosa si rischia

Indossare la mascherina sui mezzi di trasporto pubblico è obbligatorio su tram, treni, autobus, metropolitane e aerei. Chi ne è sprovvisto o non la indossa correttamente rischia multe salatissime. Ecco cosa dice la legge.

Senza mascherina sui mezzi pubblici: ecco cosa si rischia

In questi giorni sta avendo grande eco il caso della multa complessiva di 2.800 euro nei confronti di 10 ragazzi senza mascherina sulla metropolitana di Milano. Sanzione che lieviterà a 4.000 euro se non sarà pagata entro 5 giorni.

La notizia però non deve stupire: chi sui mezzi pubblici non indossa la mascherina o la indossa lasciando scoperto naso o bocca commette un illecito amministrativo e pertanto rischia sanzioni pecuniarie che in alcuni casi possono essere molto salate.

L’ultimo DPCM firmato da Conte ha confermato l’obbligo di indossare la mascherina su mezzi di trasporto pubblico - compresi gli scuolabus - in vista della riapertura delle scuole e del ritorno in ufficio dopo le ferie. Ai trasgressori si applica la multa che può raggiungere nei casi più gravi i 3.000 euro.

Ecco cosa dice la normativa anti-covid al riguardo e quando è possibile ottenere lo sconto sull’importo della sanzione.

A quanto ammonta la multa per chi va sui mezzi senza mascherina

Il coronavirus è ancora in circolazione e guai ad abbassare la guardia, specie nei luoghi che per loro natura favoriscono gli assembramenti e le possibilità di contagio: in primis i mezzi di trasporto pubblico quali metropolitane, tram, autobus di linea e interregionali e aerei.

A bordo dei mezzi pubblici vige l’obbligo di indossare la mascherina coprendo naso e bocca altrimenti possono scattare multe severissime: da 400 euro fino a 3.000 euro. Questa è una sanzione amministrativa priva di conseguenze penali e, come accade per le multe stradali, si può ottenere lo sconto del 30% se viene pagata entro 5 giorni.

A stabilire l’importo esatto della sanzione sono le forze dell’ordine che valutano il comportamento complessivo del trasgressore, la disponibilità a collaborare e la presenza di altre violazioni simili.

Chi rifiuta di indossare la mascherina o posizionarla correttamente non solo dovrà pagare la multa ma gli addetti alla sicurezza o il capotreno possono ordinargli di scendere immediatamente dal mezzo.

Chi dovesse rifiutare di scendere, si oppone al conducente o al personale di bordo - magari reagendo con violenza fisica e verbale - commette anche il reato di Oltraggio a pubblico ufficiale (articolo 341 bis del Codice penale) o peggio ancora Resistenza a pubblico ufficiale (articolo 337 del Codice penale) e rischia nel primo caso la reclusione da 6 mesi a 3 anni e nel secondo da 6 mesi a 5 anni.

Perché rischiare tanto? Non è meglio indossare la mascherina e proteggere se stessi e gli altri passeggeri?

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

Termina il 07/12/2020

Come passerai questo Natale?

715 voti

VOTA ORA