Sailpost e Azimut Direct: 5 milioni di euro per finanziare la crescita della società

Redazione

20 Giugno 2022 - 15:04

condividi

Conclusa un’operazione di direct lending da 5 milioni di euro tramite Azimut Direct, la fintech del gruppo. Ecco i dettagli dell’investimento.

Sailpost e Azimut Direct: 5 milioni di euro per finanziare la crescita della società

Sailpost S.p.A., principale alternativa al mercato tradizionale del settore postale gestito da Poste Italiane, ha concluso un’operazione di direct lending da 5 milioni di euro tramite Azimut Direct, la fintech del gruppo specializzata in strumenti di finanza alternativa per la raccolta di capitali.

La collaborazione con una realtà di primo livello come Azimut ci rende naturalmente molto orgogliosi e conferma ulteriormente il nostro percorso di crescita, dopo gli ottimi risultati del 2021, chiuso con un fatturato di oltre 40 milioni di euro e un Ebitda di 4,5 milioni. L’obiettivo per il nuovo anno è un aumento di fatturato di oltre il 50% grazie a importanti asset, come il mercato delle notifiche di multe e atti giudiziari, e nuovi progetti. Per questo motivo riteniamo di straordinaria importanza la partnership con Azimut, che ci permette di consolidare ulteriormente il nostro posizionamento e puntare a una crescita ancor più rapida, che possa portare un impatto sociale concreto e positivo”, ha spiegato Valterio Castelli, Presidente di Sailpost.

Il finanziamento ha una durata pari a 7 anni ed è stato assistito da Garanzia Italia SACE e dal Fondo Centrale Garanzia (MCC), si tratta di un’operazione che vuole dare sostegno al piano di investimenti e alla componente liquidità.

Le risorse verranno utilizzate per ottimizzare la catena produttiva, con l’acquisto di due macchinari per lo smistamento.

Con un network di oltre 140 agenzie e oltre 230 punti posta dislocati su tutto il territorio italiano, Sailpost è il secondo operatore postale in Italia, dopo Poste Italiane e grazie alla diversificazione delle reti, può vantare un network di distribuzione che copre tutto l’ambito nazionale e risponde alle diverse esigenze dei propri clienti, siano essi aziende, professionisti o privati.

L’operazione si inserisce all’interno di un più ampio programma di investimenti per la crescita. Di particolare rilievo la componente di R&D, con lo sviluppo di un software volto a una più efficiente organizzazione del servizio attraverso una gestione integrata di dati economici e operativi.

Azimut Direct rappresenta il nuovo modo per portare capitali alle imprese italiane grazie a un approccio di “filiera corta”. La nostra attività viene definita “finanza alternativa”, e la finanza alternativa, o finanza non bancaria, di fatto arriva oggi alle imprese tramite le piattaforme fintech. La nostra particolarità è di avere un modello misto, con forte impronta «tech» sulla parte di analisi e qualitativo nella relazione, impostata sul lungo periodo. Questo si traduce in termini concreti in un costante dialogo con l’impresa, e nel forte coordinamento e lavoro di squadra con la rete dei consulenti finanziari Azimut. Elementi chiave per un servizio professionale e di qualità, a supporto della crescita di realtà eccellenti come Sailpost” ha spiegato Antonio Chicca, Managing Director Azimut Direct.

Iscriviti a Money.it