Roma: senza Champions League si perdono oltre 60 milioni di euro di introiti

Se la Roma di Pallotta non si dovesse qualificare alla prossima edizione di Champions League, perderebbe oltre 60 milioni di euro di introiti e potrebbe vendere qualche pezzo pregiato

Roma: senza Champions League si perdono oltre 60 milioni di euro di introiti

Oltre 60 milioni di euro. È questa la cifra che la Roma di James Pallotta perderebbe se non si dovesse qualificare alla prossima edizione di Champions League.

La sconfitta di sabato contro la Spal non rappresenta solo la prima uscita negativa per mister Ranieri, ma anche e soprattutto un crocevia fondamentale per la corsa al quarto posto in classifica, utile per strappare il pass per la più importante competizione europea per club.

Se la società giallorossa dovesse fallire questo obiettivo che raggiunge da cinque anni consecutivi, perderebbe più di 60 milioni di euro di introiti. Una sconfitta calcistica ed economica che potrebbe causare la cessione di alcuni pezzi pregiati.

Roma: i possibili giocatori in partenza

L’esonero di Di Francesco, l’addio del direttore sportivo Monchi e l’arrivo sulla panchina giallorossa di Ranieri momentaneamente non sembrano aver dato ragione alla società romana.

Come affermato dal mister Ranieri al termine del match contro la Spal, se la Roma non dovesse qualificarsi alla prossima edizione di Champions League, molti giocatori potrebbero lasciare la capitale.

Tra questi, quelli che potrebbero ammortizzare le mancate entrate europee sono: i due difensori Manolas e Florenzi, i due centrocampisti italiani Pellegrini e Zaniolo e l’attaccante turco Under.

Manolas ha una clausola rescissoria di 36 milioni di euro, Florenzi invece rappresenterebbe una plusvalenza pura, perché è un prodotto del settore giovanile giallorosso.

Pellegrini ha una clausola rescissoria biennale di 30 milioni di euro. Infine per Zaniolo e Under la dirigenza capitolina avrebbe già ricevuto tante offerte da vari club europei.

Quanto ha guadagnato la Roma dalla Champions League

La Roma momentaneamente dall’attuale edizione di Champions League ha guadagnato 66 euro milioni di euro, escludendo gli incassi del botteghino. Nonostante l’eliminazione contro il Porto agli ottavi di finale, la cifra potrebbe ancora lievitare grazie alla Juventus.

Secondo il market pool messo a disposizione dalla UEFA per la Champions League, se i bianconeri di mister Allegri dovessero riuscire a conquistare il trofeo, i giallorossi vedrebbero aumentare i propri ricavi dai 66 milioni di euro finora ottenuti, a 84 milioni di euro.

In sintesi la Roma per non vendere i propri pezzi pregiati deve: da una parte tifare Juventus e dall’altra ritrovare se stessa e qualificarsi alla prossima Champions League. Anche perché gli introiti dell’Europa League non sono neanche paragonabili a quelli della coppa dalle grandi orecchie.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Calcio

Argomenti:

As Roma Calcio Sport

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.