Risarcimento incidente stradale 2017: processo per lesioni con la nuova legge

Vittorio Proietti

31 Gennaio 2017 - 15:59

condividi

A processo per lesioni con la nuova legge per incidente stradale: il risarcimento nel 2017 sarà più lungo. Ecco gli effetti della Legge 41/2016.

L’incidente stradale con lesioni nel 2017 porta al processo e ad un risarcimento lungo con la nuova Legge 41/2016. La novità è stata l’introduzione dell’articolo 589-bis nel Codice Penale, che colpisce chi viola il codice della strada provocando la morte. Tuttavia, l’inasprimento delle pene ha provocato effetti diversi da quelli sperati.

Il processo per lesioni provocate, addotto dalla nuova legge, è un esempio: malgrado s’inaugurino aggravi per chi fa uso di alcool e droghe alla guida, l’articolo 590-bis del Codice Penale, che distingue lesioni gravi e gravissime, crea un effetto collaterale.

Il risarcimento nel 2017 slitta nel tempo per chi subisce un incidente stradale non grave e questo dipende proprio dall’esasperazione delle pene: cancellando le attenuanti anche nel caso di reato minore, le misure sanzionatorie si trasformano in una trappola. Vediamo nel dettaglio cosa sancisce la legge.

Risarcimento incidente stradale 2017: al processo per lesioni con la nuova legge

L’incidente stradale con lesioni è regolato dall’art 590-bis del Codice Penale: chiunque cagioni per colpa una lesione personale ad altri, ovviamente tramite violazione delle norme di circolazione stradale, è punito con la reclusione da tre mesi a un anno per lesioni gravi, da uno a tre anni per lesioni gravissime. Ovviamente, il fatto avvia un iter giudiziario.

Il risarcimento, in verità, riguarda precisamente gli effetti dell’integrazione quater dello stesso articolo, cioè la parte relativa al computo delle circostanze, quindi delle attuanti o delle aggravanti. Proprio su queste il giudice non avrà nessuna possibilità di intervento e questo creerà l’ostacolo burocratico.

La nuova legge 41/2016 prevede il congelamento delle attenuatati, se accertato l’uso di alcol e droghe alla guida, nonché per lesioni provocate. La gravità delle lesioni non ha valore, a rendere difficoltosa la strada per il risarcimento delle vittime sarà proprio l’attesa della fine del processo.

Incidente stradale: processo per lesioni con la nuova legge

Per l’incidente stradale che dà luogo ad una lesione nei casi suddetti, non c’è modo di evitare l’iter processuale: l’imputato finirà di fronte al giudice anche per casi che non avrebbe mai previsto. Il magistrato, non potendo contare su attenuanti di circostanza, sarà obbligato a procedere e questo contribuirà ad ingolfare la macchina processuale.

Il risarcimento, tirando le somme, si allontana anche per un incidente poco grave: la pratica di comodo è stata sostituita in una causa pluriennale, le vittime attenderanno degli anni. L’effetto inaspettato nell’inasprimento delle pene, a ben vedere, non giova a nessuna delle parti.

Il processo per lesioni da incidente stradale nel 2017 provocherà ulteriori rallentamenti nella giustizia, generando altre lungaggini burocratiche e non riducendo il numero delle vittime di pirati della strada. Sembra che, almeno in questa integrazione, si sia fatto un passo in avanti per uno indietro.

Argomenti

Iscriviti a Money.it