Truffa Next-Gen: l’agenzia di tutela dei consumatori annuncia una campagna di rimborso

Redazione

26 Luglio 2022 - 16:47

condividi

La ricostruzione della vicenda che circa dieci anni fa, coinvolse moltissime persone in tutto il mondo.

Truffa Next-Gen: l'agenzia di tutela dei consumatori annuncia una campagna di rimborso

Alla fine qualcosa si è mosso. L’agenzia governativa americana - Federal Trade Commission - che tutela i consumatori di tutto il mondo incappati nelle finte promesse della società americana Next-Gen, ha stabilito l’avvio di una campagna di rimborso già a partire dai prossimi mesi.

Il precedente

Come riporta Moneymag.ch, nel 2013 la società americana Next-Gen aveva iniziato a contattare milioni di consumatori di tutto il mondo promettendo ingenti profitti. Il versamento della somma promessa però, era legato ad un anticipo all’apparenza irrisorio rispetto ai guadagni prospettati. Di fatto, però, mai arrivati.

Nel 2018, a seguito delle segnalazioni, la FTC ha avviato un procedimento legale negli Stati Uniti contro i responsabili di Next-Gen che, nel quadro di un accordo, si erano detti disposti a risarcire milioni di dollari all’inizio del 2019. Una somma di circa 25 milioni di dollari sarà ora utilizzata dalla FTC per rimborsare ai consumatori truffati una parte del denaro versato a Next-Gen.

I numeri del raggiro

Stando a quanto pubblicato sul sito della Federal Trade Commission degli Stati Uniti, i consumatori coinvolti sono 244.745, sommando quelli negli Stati Uniti e all’estero. La FTC ha già staccato 221.687 assegni per un totale di 19.180.753 dollari a favore di cittadini statunitensi e canadesi. A questi si aggiungono 3.516 carte di debito Mastercard per un totale di 631.322 dollari, a favore di consumatori nel Regno Unito, che saranno consegnate a mano da UK National Trading Standards, un’organizzazione per la protezione dei consumatori e la salvaguardia delle imprese. Infine, sono in partenza 19.542 lettere per cittadini residenti in più di 50 Paesi diversi che spiegheranno come possono richiedere i loro pagamenti tramite PayPal, per un totale di 4.696.242 dollari.

Come richiedere il rimborso?

Nei prossimi mesi la FTC scriverà ai consumatori truffati in modo da avviare la procedura di rimborso, indicando i termini necessari per ottenere la restituzione della somma. Per maggiori informazioni riguardanti la campagna della FTC consultare il sito ftc.gov.

La scadenza per i consumatori per incassare gli assegni o richiedere i pagamenti PayPal è il 17 ottobre 2022.

Argomenti

# Truffa

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.