Riforma fiscale, dal taglio dei bonus al ritorno del cashback: le ultime novità

Rosaria Imparato

14/03/2022

14/03/2022 - 11:10

condividi

Riforma fiscale, tra le ultime novità c’è un’ipotesi di ritorno del cashback, mentre ancora non c’è un accordo sui bonus da tagliare e sul riordino delle agevolazioni.

Riforma fiscale, dal taglio dei bonus al ritorno del cashback: le ultime novità

Quali sono le ultime novità sulla riforma fiscale? La discussione sulla legge delega continua, e non è solo il catasto a monopolizzare il discorso. Tra le varie ipotesi, come il taglio dei bonus fiscali per la sistemazione delle tax expenditures, poi, rispunta il cashback.

I colloqui con i partiti sono serviti a mettere in mostra le richieste delle forze politiche, ma sono venute fuori anche le differenze tra queste: dalla riforma del catasto al regime forfettario, non sarà facile trovare un compromesso tra le pretese di tutti (tra l’altro c’è sempre la possibilità di fare modifiche alla legge delega al Senato). Il grande nodo da sciogliere rimane quello delle coperture.

La prosecuzione dei voti in commissione è stata rimandata, mentre ricordiamo che il testo deve arrivare alla Camera entro il 28 marzo. Vediamo le ultime novità sulla riforma fiscale.

Riforma fiscale, rispunta il cashback: le ultime novità

Si torna a parlare di cashback nell’ambito della riforma fiscale. I due emendamenti che rievocano il rimborso fiscale direttamente sul conto corrente di chi fa acquisti con mezzi di pagamento tracciabili sono stati presentati dal Movimento 5 Stelle e da Italia Viva. In realtà, l’ipotesi di un ritorno al cashback è stata presentata in diverse occasioni nei decreti legge che si sono succeduti finora, ma il ministero dell’Economia e delle Finanze si è sempre opposto.

La stessa ipotesi è apparsa anche nel documento finale dell’indagine conoscitiva sulle banche dati fiscali, votata dalla bicamerale sull’Anagrafe tributaria lo scorso 12 gennaio, e in cui si legge:

“Introdurre la possibilità, attraverso l’infrastruttura tecnologica App IO, di accreditare direttamente in conto corrente le detrazioni fiscali, uscendo dal paradigma delle detrazioni in dichiarazione dei redditi. Ciò potrebbe essere realizzato, con lo stesso meccanismo del cash-back, per tutte le tipologie di spese detraibili; tale soluzione, potendosi applicare anche ai soggetti incapienti, recherebbe un effetto di emersione dell’economia sommersa e realizzerebbe, al tempo stesso, un principio di equità fiscale.”

Nel documento si parla espressamente di cashback delle detrazioni fiscali, da attuare grazie all’App Io.

Taglio dei bonus con la riforma fiscale: agevolazioni a rischio?

Una delle possibili soluzioni per trovare le risorse necessarie a finanziare il nuovo fisco è il riordino delle tax expenditures. È dal 2011 che vengono annunciati tentativi di taglio dei bonus, ma in realtà (a parte alcuni in scadenza) non fanno altro che aumentare: con i decreti Sostegni e la legge di Bilancio 2022, per esempio, ce ne sono altri 11.

Per ora non c’è un piano chiaro che riguardi il taglio delle agevolazioni, c’è solo un’indicazione nell’atto di indirizzo votato dalle commissioni Finanze di Camera e Senato secondo il quale vanno eliminati i bonus quando il numero di beneficiari è sotto una soglia appositamente determinata.

Argomenti

# Fisco

Iscriviti a Money.it