Questo ETF ha guadagnato il 123% in soli 3 anni

Redazione ETF

21 Aprile 2024 - 14:01

Analizziamo un ETF che ha registrato una performance incredibile negli ultimi 3 anni Recensione completa e dettagliata del prodotto.

Questo ETF ha guadagnato il 123% in soli 3 anni

Questo ETF mira a riflettere la performance delle maggiori compagnie pubbliche a livello mondiale, che operano nell’esplorazione e produzione di petrolio e gas.

La rilevanza di questo prodotto risiede nella sua capacità di offrire agli investitori un’esposizione diretta alle dinamiche e alle opportunità del settore energetico.

In questo articolo offriremo un’analisi dettagliata dei pro e dei contro, oltre ad una recensione completa.

iShares Oil & Gas Exploration & Production UCITS ETF

Il iShares Oil & Gas Exploration & Production UCITS ETF si distingue per alcune caratteristiche chiave che ne definiscono il profilo di investimento. Con un Indice di Spesa Complessiva (TER) dello 0,55% annuo, offre un accesso economico al settore dell’esplorazione e produzione di petrolio e gas. La gestione dell’ETF segue un approccio di replica fisica totale, acquistando cioè tutti i titoli presenti nell’indice di riferimento. Questo metodo garantisce che la performance dell’ETF sia strettamente allineata a quella dell’indice sottostante, minimizzando il tracking error e riflettendo fedelmente le variazioni di prezzo dei titoli inclusi.

Una delle caratteristiche di questo ETF è la sua politica legata ai dividendi, che prevede l’accumulazione e il reinvestimento automatico dei dividendi. Questa politica supporta una crescita composta del capitale nel tempo, rendendolo particolarmente attraente per gli investitori a lungo termine che cercano di massimizzare il rendimento complessivo del loro investimento.

Lanciato il 16 settembre 2011 e con domicilio fiscale in Irlanda, l’ETF gestisce un patrimonio di circa 300 milioni di euro, dimostrando la fiducia e l’interesse degli investitori verso il settore dell’esplorazione e produzione di petrolio e gas.

Caratteristiche principali

Il rischio di strategia è limitato a posizioni lunghe, consentendo agli investitori di beneficiare delle aspettative rialziste sulle società incluse nell’indice.

La valuta di denominazione dell’ETF è il dollaro americano (USD), le transazioni e le valutazioni sono effettuate in USD. Questo aspetto è rilevante per gli investitori internazionali, in quanto espone l’ETF a rischi di cambio non coperti, che possono influenzare il rendimento per coloro che investono in altre valute.

La performance e la volatilità dell’ETF sono indicatori chiave per gli investitori. Con una volatilità annuale del 21%, l’ETF riflette la natura intrinsecamente volatile del settore energetico. Tuttavia, questa volatilità è bilanciata da rendimenti potenzialmente elevati, come dimostrato dai risultati impressionanti degli ultimi anni. La performance dell’ETF, con crescita significativa su base annua e pluriennale, evidenzia la sua capacità di capitalizzare le fluttuazioni del mercato energetico e di offrire agli investitori una crescita sostanziale del capitale nel medio-lungo termine.

Composizione del Fondo

Una delle caratteristiche più significative del iShares Oil & Gas Exploration & Production UCITS ETF è la sua composizione concentrata e strategica, che rispecchia la struttura dell’indice S&P Commodity Producers Oil & Gas Exploration & Production. Il fondo investe prevalentemente nelle prime 10 partecipazioni, che insieme rappresentano il 62,30% del suo patrimonio totale. Questa concentrazione evidenzia un approccio mirato all’investimento, con un’enfasi particolare sulle compagnie di maggior valore e impatto nel settore dell’esplorazione e produzione di petrolio e gas.

Le aziende di spicco all’interno dell’ETF includono giganti del settore come Canadian Natural, ConocoPhillips, e EOG Resources, che insieme formano una robusta base per il fondo, offrendo stabilità e potenziale di crescita. La presenza di società di varie dimensioni e aree geografiche contribuisce alla diversificazione del rischio, pur mantenendo un focus chiaro sul settore energetico.

La distribuzione geografica del portafoglio evidenzia una forte inclinazione verso le aziende statunitensi, che costituiscono il 65,45% del totale, seguite da quelle canadesi e australiane. Questa distribuzione riflette la predominanza delle compagnie nordamericane nel settore globale dell’esplorazione e produzione di petrolio e gas, oltre a offrire una visione della dinamica di mercato e delle opportunità di investimento in diverse regioni.

Performance storica

La performance storica del iShares Oil & Gas Exploration & Production UCITS ETF offre una prospettiva interessante sull’evoluzione del settore energetico negli ultimi anni. Nonostante la volatilità intrinseca del mercato del petrolio e del gas, l’ETF ha registrato incrementi significativi, con un aumento year-to-date (YTD) del 17,21% e una performance impressionante negli ultimi tre anni, culminata in un aumento del 123,13%.

Questa traiettoria ascendente è stata influenzata da diversi fattori, tra cui le fluttuazioni dei prezzi del petrolio, le politiche energetiche globali e l’adattamento delle compagnie alle nuove tecnologie e ai cambiamenti climatici. Nonostante periodi di contrazione, come il calo del 38,64% nel 2020, l’ETF ha dimostrato una resilienza notevole, riprendendosi rapidamente e superando le aspettative di crescita negli anni successivi.

Analisi del rischio

La valutazione del rischio è fondamentale per qualsiasi strategia d’investimento, e il iShares Oil & Gas Exploration & Production UCITS ETF non fa eccezione. La volatilità annuale del 21,00% sottolinea la natura variabile del settore energetico, che può essere influenzato da una vasta gamma di fattori esterni, dalla politica all’economia globale. Tuttavia, questa volatilità è stata gestita con successo attraverso una selezione strategica di investimenti e una solida struttura di gestione del fondo.

Il rendimento per rischio, misurato su periodi di uno, tre e cinque anni, offre agli investitori una chiara indicazione dell’efficienza del fondo nel generare rendimenti adeguati al livello di rischio assunto. Con valori che variano da 1,07 a 1 anno, a 0,33 a 5 anni, l’ETF dimostra una capacità di bilanciare rischio e rendimento nel lungo termine.

Inoltre, l’analisi dei maximum drawdown fornisce una prospettiva sulla resilienza del fondo nei periodi di maggiore tensione di mercato. Un maximum drawdown dal lancio del -79,46% evidenzia i rischi associati agli investimenti nel settore, ma anche la capacità dell’ETF di recuperare e crescere nel tempo, offrendo così una testimonianza della sua stabilità e potenziale di recupero.

In conclusione, il iShares Oil & Gas Exploration & Production UCITS ETF si presenta come un veicolo d’investimento attraente per coloro che cercano esposizione nel settore energetico, offrendo un equilibrio tra rischio e potenziale di rendimento, supportato da una gestione attenta e una strategia d’investimento ben definita.

Disclaimer
Le informazioni e le considerazioni contenute nel presente articolo non devono essere utilizzate come unico e principale supporto in base al quale assumere decisioni relative agli investimenti. Il lettore mantiene la piena libertà nelle proprie scelte di investimento e la piena responsabilità nell’effettuazione delle stesse, poiché egli solo conosce la sua propensione al rischio e il suo orizzonte temporale. Le informazioni contenute nell’articolo sono fornite a mero scopo informativo e la loro divulgazione non costituisce e non è da considerarsi un’offerta o sollecito al pubblico risparmio.

Argomenti

# ETF

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO
Termina il 24/05/2024 Quale criptovaluta comprare oggi?

105 voti

VOTA ORA

Quale criptovaluta comprare oggi?

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo