Pensioni: aumenta la quattordicesima con la Legge di Bilancio 2017

I pensionati fino a 1.000 euro saranno inclusi nel pacchetto pensioni della Legge di Bilancio 2017 e riceveranno la quattordicesima. Previsto inoltre l’aumento per gli attuali beneficiari. Tutte le novità su pensioni e Legge di Bilancio 2017.

La Legge di Bilancio 2017 ha esteso la quattordicesima anche ai titolari di pensioni fino a 1.000 euro. Così come annunciato dal Ministro del Lavoro Poletti, la misura per aumentare la quattordicesima per i pensionati è stata inserita nella manovra finanziaria del Governo per il triennio 2017/2019.

L’aumento della pensione interesserà circa 3,3 milioni di pensionati, per i quali sarà quindi garantita la quattordicesima mensilità sull’assegno pensionistico.
Potranno ricevere l’aumento della pensione non soltanto i cittadini con redditi fino a 750 euro. Nella Legge di Bilancio 2017 la quattordicesima sarà garantita anche ai titolari di pensioni fino a 1.000 euro.

Con la novità introdotta dal Governo Renzi sulla Legge di Bilancio 2017 anche i pensionati con pensioni basse ma non minime potranno beneficiare dell’aumento sull’importo annuale dell’assegno.

Vediamo insieme la novità sulla quattordicesima inserita nella Legge di Bilancio 2017 - Legge di Stabilità.

Legge di Bilancio 2017: aumenta la quattordicesima. Ecco per chi

La novità importante in materia di pensioni è stata inserita nella Legge di Bilancio 2017 e ha ampliato la platea di pensionati che avranno diritto a ricevere la quattordicesima.

Con l’approvazione della Legge di Bilancio 2017 saranno 1,2 milioni di pensionati in più a beneficiare della quattordicesima sulla pensione.
Fino ad oggi la quattordicesima sulla pensione era garantita soltanto ai pensionati con reddito annuo inferiore a 9.786,85 euro lordi l’anno, ovvero 750 euro mensili. L’intervento del Governo per aumentare la quattordicesima ha esteso sia la platea dei pensionati beneficiari che l’importo.

Si passerà dall’importo massimo di 750 euro di pensione al mese a 1.000 euro per poter avere il diritto alla quattordicesima mensilità.
Con l’inclusione dei redditi fino a 1.000 euro si amplia la platea dei beneficiari della quattordicesima sulla pensione: saranno in totale 3,3 milioni di pensionati che potranno godere dell’aumento della pensione grazie alla misura inserita nella Legge di Bilancio 2017.

Quattordicesima: pensioni in aumento per 3,3 mln di pensionati

L’aumento della pensione annunciato da Poletti ufficializzato con la Legge di Bilancio 2017 riguarda 3,3 milioni di pensionati che potranno godere del diritto a ricevere la quattordicesima mensilità. La manovra finanziaria per il prossimo triennio ha infatti stanziato 700 milioni in favore dell’aumento della platea dei beneficiari e degli importi della quattordicesima sulla pensione. Fino ad oggi la quattordicesima era stata garantita soltanto fino al limite massimo di 750 euro di assegno pensionistico mensile.

Con l’inserimento della misura a favore dell’aumento della quattordicesima nella Legge di Bilancio 2017 l’importo della mensilità aumenterà per 2,1 milioni di pensionati con redditi fino a 750 euro. L’incremento sarà del 30%, ovvero intorno ai 100-150 euro per le quattordicesime già esistenti.

Con l’aumento della platea dei pensionati che riceveranno della quattordicesima, 1,2 milioni di cittadini, la mensilità in più sarà concessa anche a chi ha un reddito annuo fino a 13 mila euro. Per i nuovi pensionati che riceveranno la quattordicesima l’assegno pensionistico aumenterà tra i 336 e i 504 euro annui.

In totale, la Legge di Bilancio 2017 ha stanziato per il prossimo triennio circa 6 miliardi di fondi al pacchetto pensioni. Dopo le intense riunioni con i sindacati, il Governo ha inoltre ufficializzato l’Ape, l’anticipo pensionistico e l’Ape agevolata, la cosiddetta Ape social per tutti coloro che hanno un reddito lordo mesile non superiore a 1.200 euro netti.

Proprio per quello che riguarda l’Ape agevolata e il reddito ponte che potrebbe essere messo a disposizione dei lavoratori a 3 anni e 7 mesi dalla pensione a carico dello Stato, ci sono ancora dubbi su quale sarà la platea di lavoratori vicini al termine che potranno accedere all’anticipo pensionistico agevolato.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories