Quanto guadagna il vincitore di Wimbledon? Ecco il montepremi dell’edizione 2018

Wimbledon è senza dubbio il più famoso torneo di tennis al mondo: vediamo allora il montepremi totale per l’edizione 2018 e quanto guadagna il vincitore.

Quanto guadagna il vincitore di Wimbledon? Ecco il montepremi dell'edizione 2018

Mentre tutta l’Italia fa il tifo per la nostra Camila Giorgi, impegnata nei quarti di finale dove se la dovrà vedere con Serena Williams, facciamo anche i conti in tasca all’edizione 2018 del torneo di Wimbledon.

Quello che infatti è il torneo di tennis più prestigioso al mondo è anche il più ricco, con il montepremi già da record che nel 2018 è stato incrementato del 7,6%, nonostante il calo della Sterlina, favorendo soprattutto i premi per i tennisti eliminati ai primi turni.

I premi da favola di Wimbledon

In teoria già potrebbe bastare la coppa (torneo maschile) o il piatto (torneo femminile), per rendere i vincitori del torneo di Wimbledon oltre che dei tennisti entrati nella storia anche degli sportivi senza dubbio ricchi.

Ma oltre il trofeo e la gloria eterna, c’è anche il vil denaro a scorrere a fiumi in quello che è il torneo tennistico per eccellenza. Per la 132° edizione del torneo di Wimbledon, gli organizzatori della All England Tennis Club Limited hanno deciso infatti di aumentare il montepremi già di per sé da record.

In totale saranno 34 milioni di euro a essere divisi tra 256 partecipanti del torneo, con i 128 del tabellone maschile che riceveranno premi in denaro perfettamente identici agli egual numero del tabellone femminile.

Ecco allora i premi dell’edizione 2018 del torneo di Wimbledon espressi in euro.

  • Vittoria - 2.5 milioni
  • Finale - 1.2 milioni
  • Semifinale - 638.000
  • Quarti - 319.000
  • Ottavi - 185.000
  • Terzo turno - 113.000
  • Secondo turno - 1.000
  • Primo turno - 44.000

Già riuscire ad arrivare a prendere parte al primo turno può portare nelle tasche di un tennista un lauto guadagno, pari quasi allo stipendio annuo netto di un dirigente di azienda nostrano.

Per cercare poi di porre un freno a quei tennisti che, sebbene infortunati, non rinunciavano comunque a prendere parte al torneo dopo che ne avevano conquistato l’accesso, da quest’anno si è deciso di dimezzare il premio per chi non si presenta al primo incontro.

Sarò comunque una pioggia di soldi quella che ricoprirà i partecipanti a Wimbledon, con gli aumenti del montepremi che hanno innalzato soprattutto i premi per chi esce al primo turno (+11%) rispetto a quelli dai quarti in sù (+2%).

Giro d’affari in crescita

Se nonostante le turbolenze della Sterlina si è potuto aumentare in maniera significativa il montepremi, questo è dovuto al fatto che il giro d’affari complessivo del torneo di Wimbledon è anch’esso in forte ascesa.

Come detto l’organizzazione del prestigioso evento è curato dalla All England Tennis Club Limited, che nell’edizione 2017 del torneo ha potuto contare su degli introiti totali superiori ai 200 milioni di sterline.

Lo scorso anno quindi c’è stato un aumento del 6% del giro d’affari rispetto al 2016, con un ricavo netto pari a 37,2 milioni di sterline che, per il 90%, sono finite nelle tasche della Federazione Tennistica Inglese.

Oltre agli sponsor e ai biglietti venduti per assistere dal vivo ai match, che variano dalle 25 alle 50.000 sterline per un superticket della finale, gran parte degli introiti derivano dai diritti televisivi.

In totale si stima che sia di circa un miliardo l’audience televisivo per ogni edizione di Wimbledon, con i telespettatori che nel 2018 sono destinati ad aumentare visto che saranno trasmessi live per la prima volta tutti gli incontri del torneo.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Sport

Argomenti:

Sport

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.