Quanto guadagna un postino di Poste Italiane?

Poste Italiane è di nuovo alla ricerca di postini: per chi sarà selezionato come portalettere previsto uno stipendio netto di circa 1.200€.

Quanto guadagna un postino di Poste Italiane?

Lavorare come postino per Poste Italiane permette di guadagnare uno stipendio dignitoso, oltre ad arricchire il Curriculum Vitae con un’esperienza professionale per una delle più importanti aziende italiane.

D’altronde proprio in questi giorni Poste Italiane è alla ricerca di nuovi postini da inserire in organico: non si tratta di un’opportunità di lavoro a tempo indeterminato - visto che l’impiego è per i soli mesi estivi - ma si tratta comunque di un’ottima offerta perché vi permette di guadagnare una discreta somma in poco tempo.

A tal proposito immaginiamo che chiunque si sia trovato di fronte ad un’offerta di lavoro di Poste Italiane si sia chiesto quanto guadagna un postino, così da capire se lo stipendio è adeguato alle proprie aspettative e necessità.

Come anticipato il primo vantaggio di lavorare per Poste Italiane non è economico: piuttosto potrete vantare un’esperienza professionale presso una grande azienda, che oggi vanta 142.000 dipendenti e oltre 13.200 uffici postali.

Poi c’è sicuramente l’aspetto economico da non trascurare, visto che lavorando come postini potrete portare a casa uno stipendio di medio livello, con tutti i diritti del caso. Ecco perché in questi ultimi anni in cui l’offerta di lavoro scarseggia sempre di più Poste Italiane è sempre più ambita sia dai giovani che dai meno giovani.

Fatte le dovute premesso possiamo vedere effettivamente quanto guadagna chi lavora come portalettere per Poste Italiane, ossia qual è lo stipendio che l’azienda riconosce fin dal primo ingresso in organico.

Quando guadagna un portalettere?

Con l’arrivo dell’estate Poste Italiane ha reso nota la necessità di reclutare nuovi portalettere da assumere con contratto a tempo determinato.

La domanda da porsi è quindi questa: quanto guadagna un postino che lavora per Poste Italiane? Prima di inoltrare la propria candidatura sarà bene informarsi su quali siano gli stipendi effettivi e quali i benefit a cui si ha diritto. I contratti proposti sono quasi sempre a tempo determinato (anche detti trimestrali ma spesso nei fatti possono durare più di 3 mesi) e la retribuzione si aggira intorno a i 1.200 euro netti fino ad arrivare a un massimo di 1.500 euro.

Non stiamo parlando in effetti di un guadagno altissimo ma trattandosi di un lavoro che non richiede una particolare specializzazione non ci si può lamentare: si avrà la garanzia di uno stipendio col quale si può vivere dignitosamente qualora ovviamente si riesca a entrare a fare parte dell’azienda in modo definitivo.

Quanto guadagna un postino: altre voci da considerare

Bisogna poi considerare che questi contratti prevedono una serie di benefit classici di cui però ormai è sempre più raro disporre. Di seguito se ne fornisce un elenco più preciso:

  • tredicesima;
  • quattordicesima;
  • buoni pasto di 5 euro;
  • maturazione di 2 giorni di ferie ogni 30 di lavoro.

Tutto questo solo per quanto riguarda un discorso meramente economico; bisognerà poi considerare i vantaggi derivanti dal lavoro in un’azienda così grande, primo fra tutti la stabilità. Anche se inizialmente si viene inseriti con un contratto a tempo determinato, infatti, ci sono diverse possibilità di restare in pianta stabile in azienda.

Differenza di stipendio con postino privato

Per rendersi conto meglio di quanto il guadagno sia effettivamente adeguato al lavoro svolto è utile fare un paragone con le cifre guadagnate da un postino privato che difficilmente raggiunge le cifre guadagnate dai postini che lavorano per Poste Italiane.

Per fare un esempio, da quanto emerge dai portali web nei quali si confrontano i dipendenti di varie aziende un postino privato di TNT guadagna uno stipendio netto di circa 850 euro.

Sarà interessante valutare però anche gli eventuali vantaggi offerti da questa posizione: è molto più semplice per un postino privato avere un contratto a tempo indeterminato con tutti ciò che comporta.

Inoltre seppure esistono delle differenze di stipendio queste non sono notevoli e anch’egli avrà un guadagno non altissimo ma dignitoso.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Poste Italiane S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.