E-commerce manager: quanto guadagna e come diventarlo

Tra le nuove professioni, l’e-commerce manager è sicuramente tra quelle che offrono le migliori prospettive di guadagno. Vediamo qual è il profilo ideale ricercato dalle aziende e quali sono le competenze richieste.

E-commerce manager: quanto guadagna e come diventarlo

L’e-commerce manager è uno dei lavori più richiesti del momento, oltre ad essere tra quelle nuove professioni che garantiscono un guadagno elevato.

D’altronde il settore del commercio elettronico vive un momento favorevole, ed è per questo che la professione dell’e-commerce manager, conosciuto anche come e-commerce specialist, è tra le più ambite del momento.

Nel dettaglio il compito dell’e-commerce manager è quello di gestire ogni aspetto di un sito di e-commerce, di uno web store o di una piattaforma specializzata nel social commerce; in poche parole, questo si occupa principalmente dell’analisi del mercato di riferimento e delle strategie di vendita, oltre naturalmente a tutte le attività correlate.

Il compito dell’e-commerce manager, quindi, è molto complesso ed è per questo che le aziende cercando dei profili professionali che rispecchiano delle skill ben precise e con delle competenze specializzate nel settore del commercio elettronico e dell’economia digitale.

Allo stesso tempo, però, per coloro che vengono assunti come e-commerce manager ci sono delle notevoli opportunità di guadagno; lo stipendio riconosciuto a questi nuovi professionisti, infatti, è piuttosto elevato (naturalmente varia a seconda della dimensione e del sito di e-commerce per il quale si lavora) e può raggiungere cifre importanti (si può arrivare anche ad uno stipendio annuo di 100.000€).

Se avete una passione per questo settore e volete sapere come fare per diventare degli e-commerce specialist qui trovate un approfondimento con tutte le istruzioni in merito al percorso di studi e le capacità richieste. Inoltre, per chi fosse interessato al lato “economico” della professione, vi sveleremo anche quelle che sono le prospettive di guadagno.

Caratteristiche e competenze dell’e-commerce manager

Ogni attività commerciale che nasce sul web deve essere gestita in maniera specializzata. Ad esempio, il primo step deve prevedere l’analisi del mercato potenziale nel quale ci si andrà ad inserire, così da poter definire la migliore strategia di vendita e massimizzare i guadagni.

Per fare questo molte aziende decidono di rivolgersi a dei professionisti del settore, conosciuti appunto con il nome di e-commerce manager; nel dettaglio, questi hanno competenze eterogenee in tutti quegli aspetti che riguardano il commercio elettronico, come ad esempio una conoscenza approfondita delle logiche di web marketing e delle regole SEO per il posizionamento in rete del web store. Questo, inoltre, deve disporre degli strumenti adeguati per analizzare la concorrenza.

Visto quanto appena detto hanno maggiori possibilità di diventare e-commerce specialist i laureati in economia e management, oppure in ingegneria gestionale o informatica.

Tuttavia avere una laurea non è abbastanza, dal momento che bisogna avere delle competenze specifiche che difficilmente si possono acquisire durante il proprio percorso professionale.

Per essere assunti come e-commerce manager, infatti, bisogna dimostrare di avere delle competenze approfondite in:

  • competenze digitali per la gestione dei canali di vendita;
  • trattamento e analisi dei flussi dei dati;
  • conoscenza approfondita degli strumenti di analytics, così da saper monitorare l’andamento dei piani di marketing avviati;
  • essere in grado di coordinare le varie figure professionali che possono essere impiegate nella realizzazione e nella gestione di un e-commerce (ad esempio con gli esperti SEO, il magazzino, il social media management, il reparto amministrativo e l’ufficio logistica).

Quindi, un e-commerce manager deve avere delle competenze vaste e trasversali nell’ambito economico-commerciale e nel marketing.

Per quanto riguarda le soft skills, invece, le aziende preferiscono sicuramente quei candidati in possesso di una visione strategica, con un’ottima capacità di controllo e di problem solving. Visto il ruolo che si andrà a ricoprire, poi, sono preferiti quei candidati con la predisposizione all’ascolto e con un profilo particolarmente carismatico.

Come diventare e-commerce manager

A questo punto molti di voi si staranno chiedendo come fare per diventare e-commerce manager e acquisire quelle competenze che il corso di laurea intrapreso non ha saputo darvi.

A tal proposito esistono diversi master universitari in grado di formarvi per questa nuova professione, o anche dei corsi privati organizzati da aziende operanti nel settore del web marketing.

Inoltre vi consigliamo di leggere le riviste specifiche del settore, o anche libri specializzati nell’e-commerce in grado di darvi un’infarinatura generale; per essere aggiornati sulle ultime novità in tema di e-commerce e web marketing, inoltre, vi suggeriamo di seguire blog specializzati e di iscrivervi ai gruppi social del settore.

Quanto guadagna un e-commerce manager?

Come anticipato non è semplice rispondere a questa domanda dal momento che lo stipendio dipende dall’importanza e dalla dimensione dell’azienda per la quale si lavora.

In media comunque un e-commerce manager alle prime armi può raggiungere uno stipendio annuo di 20.000€ lordi; tuttavia una volta raggiunta la maturità professionale si può arrivare anche a 100.000€.

Segnaliamo inoltre che in molti casi gli e-commerce manager piuttosto che ricevere uno stipendio fisso vengono pagati a percentuale in base alle vendite; in questo modo il proprio guadagno è proporzionale a quello del progetto seguito.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories