Quanto guadagna Matteo Berrettini? Gli incassi del tennista pronto per le ATP Finals

I guadagni di Matteo Berrettini, il giovane tennista romano che ha stupito tutti arrivando in semifinale degli Us Open prendendo parte anche alle ATP Finals.

Quanto guadagna Matteo Berrettini? Gli incassi del tennista pronto per le ATP Finals

Matteo Berrettini sta riaccendendo l’entusiasmo di tutti gli appassionati di tennis: dopo la storica sfida contro Rafa Nadal nella semifinale degli Us Open, una delle quattro prove del Grande Slam, la grande promessa nostrana insieme a Jannik Sinner ha poi riportato un italiano alle ATP Finals 41 anni dopo Corrado Barazzuti.

Berrettini che già si era messo in evidenza negli ultimi tempi nonostante la sua giovane età, grazie a una stagione superlativa è entrato ormai in pianta stabile della Top 10 del ranking ATP tanto da essere attualmente all’ottavo posto.

Con le Finals di Londra che si sono concluse con due sconfitte e un successo, il primo per un tennista italiano, Matteo Berrettini in questo 2019 si è messo in tasca guadagni milionari di molto superiori rispetto a quanto guadagnato da quando è diventato professionista.

Leggi anche Tennis: i giocatori più pagati del 2019

Biografia e carriera di Matteo Berrettini

Dopo l’autentico exploit questo del giovane tennista sul cemento di Flushing Meadows, l’esplosione di Matteo Berrettini per chi mastica un minimo di tennis non è una sorpresa assoluta visto che negli ultimi tempi il ragazzo è cresciuto in maniera esponenziale.

Nato a Roma il 12 aprile 1996 e residente nel quartiere del Nuovo Salario, tifoso però della Fiorentina viste le origini toscane del padre e del nonno, anche il fratello minore Jacopo è come lui un tennista.

Fisico da corazziere, 196 centimetri per 90 chili di peso, tennisticamente parlando è cresciuto sotto la guida di Raoul Pietrangeli al Circolo Canottieri Aniene, mentre attualmente è allenato da Vincenzo Santopadre insieme a Umberto Rianna.

Dopo aver esordito nel professionismo nel 2014, Matteo Berrettini inizia a farsi notare tre anni più tardi quando fa il suo esordio nel circuito ATP (agli Internazionali d’Italia grazie a una wild card) e vince il suo primo torneo Challenger a San Benedetto del Tronto.

Nel 2018 c’è un netto salto di qualità con la prima vittoria in un torneo dell’ATP, a Gstaad dove si impone anche nel doppio in tandem con Daniele Bracciali, mentre poi insieme a Fabio Fognini vince anche un altro ATP a San Pietroburgo.

Successi questi che lo proiettano a inizio anno al numero 54° del ranking, ma per il giovane tennista romano questo 2019 si sta rivelando un anno magico visto che, grazie all’approdo in semifinale dell’Us Open, attualmente è virtualmente il numero 13° al mondo.

Oltre alle semifinali raggiunte a New York, nei mesi scorsi Matteo Berrettini si è imposto anche ad aprile nell’ATP degli Hungarian Open a Budapest e poi nella Mercedes Cup a Stoccarda, mettendosi in luce come una delle più grandi promesse del tennis mondiale.

Grazie all’ottavo posto raggiunto nella classifica dell’ATP Race, il tennista romano ha potuto prendere parte alle ATP Finals ovvero uno dei tornei più importanti al mondo, insieme alle quattro prove dello Slam, dove hanno partecipato i migliori otto della classifica.

Leggi anche ATP Finals a Torino: ecco il giro d’affari

I guadagni

Nonostante la sconfitta in semifinale contro Rafa Nadal, Matteo Berrettini può essere entusiasta del suo cammino agli Us Open anche per quanto è stato messo in cassa.

A Flushing Meadows infatti il montepremi prevede, per chi arriva in semifinale, la bellezza di 867.091 dollari anche se con l’approdo in finale la cifra sarebbe salita a 1.716.118 dollari, mentre con la vittoria l’assegno sarebbe stato da 2.347.7397 dollari.

Dopo questo exploit newyorkese e la presenza alle Finals, dando uno sguardo al sito dell’ATP si può notare come nel 2019 Berrettini abbia ottenuto guadagni per 3.043.218 dollari , grazie anche ai successi a Budapest e Stoccarda oltre alle semifinali raggiunte a Shanghai e Vienna.

In tutta la sua carriera finora il guadagno totale è stato di 4.010.862 dollari ma adesso, vista la lunga carriera davanti a lui, il prize money può volare ulteriormente senza contare gli eventuali introiti derivanti dagli sponsor.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Matteo Berrettini

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.