Quanto guadagna Gian Piero Gasperini? Lo stipendio del mister dell’Atalanta

Lo stipendio e i guadagni di Gian Piero Gasperini, l’allenatore di un’Atalanta che non sta smettendo di stupire e che è in piena corsa per un posto in Champions League.

Quanto guadagna Gian Piero Gasperini? Lo stipendio del mister dell'Atalanta

Non smette di stupire l’Atalanta e il mondo del calcio celebra ancora una volta Gian Piero Gasperini, dal 2016 allenatore degli orobici che a tre giornate dal termine del campionato sono in piena zona Champions League.

Una nuova fantastica stagione questa dell’Atalanta, con gran parte del merito che va proprio a Gasperini capace, nonostante le necessarie cessioni in estate per far quadrare il bilancio, di ottenere sempre risultati che vanno oltre le aspettative giocando anche un ottimo calcio, particolare questo ultimamente spesso trascurato.

Nonostante che Gian Piero Gasperini sia legato ai nerazzurri da un lungo contratto, con tanto di stipendio milionario anche se non pari a quello di tanti colleghi che sono sotto di lui in classifica, si parla anche di un interessamento da parte di diversi top club nei riguardi del mister, che però da tempo ha giurato fedeltà alla Dea.

Leggi anche LA CLASSIFICA DEGLI STIPENDI DEGLI ALLENATORI

Lo stipendio di Gian Piero Gasperini all’Atalanta

Ormai non si può più parlare di sorpresa. Da quando Gian Piero Gasperini è arrivato sulla panchina dell’Atalanta, stagione 2016/2017, gli orobici sono sempre stati nella zone alte della classifica.

Conquistata la qualificazione all’Europa Leagueal primo tentativo, il bis non è riuscito soltanto per l’eliminazione questa estate dei nerazzurri durante il playoff contro il Copenaghen.

La Dea comunque è pronta a tornare già dalla prossima stagione in Europa però in quella che conta, con la qualificazione alla Champions League che è vicina visto che a tre giornate dal termine si trova da sola al quarto posto con tre punti di vantaggio sulla quinta in classifica.

A prescindere da come finirà questo rush finale per la Champions, l’Atalanta è anche in finale di Coppa Italia dove affronterà la Lazio, Gasperini si sta confermando come uno dei migliori tecnici in circolazione in Italia, capace di ottenere risultanti non rinunciando mai a un gioco propositivo.

Al momento il mister è legato ai nerazzurri con un contratto fino al 2021, con opzione però per il 2022, per uno stipendio netto che è di 1,4 milioni. Si dovrà vedere però se questa estate Gasperini riuscirà a resistere alle sirene provenienti da altri club e a rimanere al timone dell’Atalanta.

I guadagni passati

Dopo una buona carriera da giocatore come centrocampista con il vizio del gol, a Pescara la sua esperienza più importante dove c’è stato anche l’esordio in Serie A, Gian Piero Gasperini ha avuto senza dubbio maggiore successo quando, appesi i tacchetti al proverbiale chiodo, ha iniziato ad allenare.

L’inizio in panchina è con le giovanili della Juventus, mentre tra i professionisti l’esordio è a Crotone dove il mister riesce a riportare i calabresi in Serie B. Passa poi al Genoa, che prima viene promosso in massima serie e poi arriva anche in Europa League.

La grande occasione per Gasperini arriva nell’estate 2011 quando diventa il nuovo allenatore dell’Inter, dove firma un biennale da 1,2 milioni netti a stagione. La sua avventura però sulla panchina nerazzurra durerà soltanto pochi mesi.

Un esonero arriva poi anche l’anno successivo a Palermo, dove aveva firmato un contratto annuale da 500.000 euro più un bonus da 300.000 euro in caso di salvezza.

Alla fine quindi il ritorno al Genoa nel 2013, dove dopo due ottime stagioni (qualificazione in Europa League negata soltanto dalla mancata licenza Uefa) rinnova fino al 2018 a 800.000 euro l’anno.

Nonostante il prolungamento di contratto, nell’estate del 2016 Gian Piero Gasperini passa all’Atalanta. Lo stipendio iniziale è di 1 milione l’anno bonus compresi, saliti a 1,3 milioni nel 2017 quando rinnova fino al 2020.

La scorsa stagione quindi c’è stato un nuovo ritocco dell’ingaggio, lievitato a 1,4 milioni, con tanto di contratto allungato fino al 2021 con opzione per il 2022. Non è da escludere però che, per tenersi il mister ben stretto, il presidente Percassi non decida di concedere a Gasperini un nuovo aumento di stipendio.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Stipendio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.