Quanto dura lockdown nelle zone rosse?

Nelle zone rosse sarà lockdown: ma quanto dovranno durare le restrizioni? Dipende dalla situazione sanitaria, ma comunque per almeno 15 giorni.

Quanto dura lockdown nelle zone rosse?

Con il DPCM appena approvato si torna a parlare di lockdown; non espressamente, in quanto il termine “lockdown” non figura in nessuna parte del testo del decreto (per il momento non ancora ufficiale in quanto deve essere pubblicato in Gazzetta), ma almeno nella sostanza sì.

Tuttavia, in alcune zone d’Italia le restrizioni che verranno adottate fanno pensare ad un vero e proprio lockdown circoscritto, seppure in misura soft visto che - ad esempio - le scuole dell’infanzia ed elementari resteranno aperte.

Ci sono comunque diversi divieti e chiusure che fanno tornare in mente quanto successo a marzo e aprile scorsi. La linea adottata dal Governo per questa fase d’emergenza è chiara: intervenire miratamente in quei territori dove la situazione sanitaria - sia per quanto riguarda l’indice dei contagi che per i ricoveri ospedalieri - appare più a rischio. A seconda della gravità della situazione verrà assegnato un colore ad ogni singola Regione (dal giallo al rosso) con restrizioni tanto più severe quanto più elevato il grado di allerta.

E nelle Regioni della zona rossa, come vedremo di seguito, si può parlare di veri e propri mini lockdown: ma quanto dureranno?

Zone rosse: perché si può parlare di lockdown

Sono diverse le restrizioni introdotte per le zone rosse che fanno tornare alla mente il lockdown istituito su tutto il territorio nazionale a marzo scorso.

Qui, ad esempio, sono vietati gli spostamenti - salvo casi di necessità - anche all’interno del Comune di residenza. Inoltre, chiudono per tutta la giornata bar e ristoranti - come tra l’altro accade per le Regioni della zona arancione - come pure le attività commerciali al dettaglio ad eccezione di quelle per generi alimentari e altri beni essenziali.

Chiudono le scuole superiori (come in tutta Italia), come pure le classi di seconda e terza media per le quali scatta la didattica a distanza al 100%.

Ma quanto durano queste restrizioni? Molto dipenderà dall’andamento della situazione epidemiologica. Nel DPCM, comunque, c’è già un’indicazione a riguardo: ecco quale dovrebbe essere la durata - minima e massima - dei nuovi lockdown circoscritti.

Quanto dura lockdown nelle zone rosse?

Spetterà al Ministero della Salute valutare - almeno con cadenza settimanale - quali Regioni rientrano in uno o nell’altro scenario così da decidere quali fanno parte della zona rossa e quali invece sono nella zona arancione o gialla.

Come anticipato, sia per la zona rossa che per la zona arancione sono previste regole più severe rispetto a quelle adottate per l’intero territorio nazionale; specialmente nella zona rossa queste restrizioni fanno pensare ad una sorta di lockdown in quanto anche l’uscire di casa deve essere motivato da particolari esigenze.

Ebbene, nel decreto si legge che questi lockdown dovranno durare almeno 15 giorni; al termine del 15° giorno dall’adozione delle restrizioni, quindi, verrà valutato se esistono le condizioni per spostare la Regione da zona rossa ad arancione, così da poter alleggerire i divieti. Lo stesso vale per le Regioni della zona arancione: anche qui le restrizioni dovranno durare per almeno 15 giorni e potranno cessare solo se al termine di questo periodo sarà possibile uno spostamento verso la fascia verde. Ma potrebbero persino peggiorare qualora al termine di questo periodo venissero rilevate le condizioni per passare alla zona rossa.

In ogni caso, il lockdown non potrà durare oltre la validità dell’ultimo DPCM, quindi fino al 3 dicembre 2020.

Argomenti:

DPCM Lockdown

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

2141 voti

VOTA ORA