Quanti migranti accoglie solitamente la Francia?

Luna Luciano

11 Novembre 2022 - 21:24

condividi

Dopo il braccio di ferro Italia-Francia sulla questione Ocean Viking, i 230 migranti sono sbarcati a Tolone. Ma solitamente quanti migranti accoglie solitamente la Francia? E l’Italia?

Quanti migranti accoglie solitamente la Francia?

Si torna a parlare di migranti e accoglienza in Italia e nel resto d’Europa. I 234 migranti dell’Ocean Viking, che da oltre due settimane attendevano in mare l’assegnazione di un porto sicuro, sono finalmente approdati sulle coste francesi, a Tolone.

Dopo il duro braccio di ferro tra l’Italia e la Francia su quali porti (italiani o francesi) dovessero essere la meta delle Ong che portavano in salvo numerose persone, l’Eliseo ha alla fine deciso di accogliere le 234 persone a borda della nave, ma di interrompere il patto di solidarietà che prevedeva la redistribuzione dei migranti dall’Italia all’Europa. Una reazione che la stessa premier italiana Giorgia Meloni ha definito “aggressiva”.

La premier durante una conferenza stampa svoltasi quest’oggi ha infatti risposto a una domanda sulle tensioni con Parigi, ricordando che l’Italia ha accolto quasi 90mila migranti dall’inizio dell’anno e che “tutte le navi Ong” sono approdate in Italia”.

In Europa torna a riaccendersi la tensione sulla questione migranti, portando i singoli stati a guardare i propri dati sull’immigrazione e l’accoglienza. Davanti a una simile situazione che ha visto contrapposti due Paesi europei è bene domandarsi quanti migranti accolga solitamente la Francia e quanti l’Italia. Ecco cosa ci mostrano le statistiche europee.

Quanti migranti sono stati accolti dall’Italia?

Sono poco meno di 90.000 le persone che hanno raggiunto questo anno l’Italia. Stando ai dati riportati dal Viminale, al 4 novembre 2022 sono 87.370 i migranti arrivati sul suolo italiano. Circa il 35% in più rispetto alle 54.373 persone del 2021: un dato che risulta essere in crescita dal 2018 ma che risulta essere nettamente inferiore rispetto ai 111.401 migranti del 2017.

E il trend non risulta essere mutato con il recente insediamento del nuovo governo. Infatti dal 24 ottobre al 4 novembre sono circa 9.000 i migranti accolti in Italia, contro i 1.778 sbarcati negli stessi dieci giorni del 2021, ma di questi 9.000 sono solo 1.080 le persone che sono state soccorse da navi Ong e quindi sbarcate in Italia.

Quanti migranti accoglie solitamente la Francia?

Dopo la decisione della Francia di retrocedere dall’accordo di redistribuzione dei migranti dall’Italia in Europa, firmato a giugno 2022 da 23 Paesi - 19 Stati membri dell’Ue e 4 paesi associati a Schengen - dei circa 8.000 migranti che sarebbero dovuti essere stati ricollocati in 13 Stati membri solo 112 sono stati realmente accolti: 74 in Germania e 38 in Francia.

Eppure non bisogna lasciarsi trarre in inganno perché stando ai dati dell’Easo, l’agenzia europea dell’asilo, la Francia ha accolto più migranti dell’Italia. Infatti secondo i dati dell’agenzia nel 2021:

  • In Francia sono stati accolti 121.000;
  • In Italia sono stati accolti, invece, 53.000.

Volendo allargare lo sguardo su tutta l’Europa i dati dell’Easo, le richieste di protezione internazionale del 2021 vedono al primo posto la Germania, con ben 191.000 richieste di asilo, seguita da Francia, (121.000), Spagna (65.000) e Italia. La classifica cambia - anche se di poco - se guardiano alla media annuale di richieste d’asilo nei quattro grandi Paesi dell’Ue dal 2008 al 2021 dove in quel caso l’Italia supera la Spagna:

  1. Germania con 193.000 migranti;
  2. Francia 77.000 migranti;
  3. Italia 49.000 migranti;
  4. Spagna 33.000 migranti.

Cosa dimostrano i dati della Francia e dell’Italia a confronto?

Guardando a tutti questi dati statistici, confrontando soprattutto i dati di Italia e Francia su quanti migranti accolgano, è opportuno fare alcune osservazioni. In primo luogo che i migranti che raggiungono le coste italiane tramite Ong sono minori rispetto a quanto ci si aspetterebbe. Se ci fermiamo agli ultimi dati: dal 24 ottobre al 4 novembre solo 1.080 migranti su 9.000 sono sbarcati tramite l’Ong, solo il 16%.

Ancora si potrebbe ribattere che le stime considerano solo le richieste di asilo e non gli ingressi irregolari, ma come riportate dai dati ufficiali divulgati anche da Sky tg24 a settembre 2022, gli ingressi irregolari in Italia e Germania sono stati gli stessi: 13.000 circa per paese. Cambia solo la modalità: in Italia gli ingressi irregolari giungono via mare, mentre in Germania via terra, attraverso la rotta balcanica.

Infine, proprio guardando ai dati dell’Easo, gli Stati membri dell’Ue, la Francia in primis, hanno voluto far notare come di fatto i flussi migratori, una volta approdati in Italia si spostino (in parte) verso altri Paesi Europei, specialmente in Germania. Da qui anche la decisione della Francia di retrocedere dall’accordo con l’Italia dal patto di ridistribuzione dei migranti.

In tutto questo, forse, l’unica cosa che emerge è che spesso ci si dimentica di come tutti questi “numeri” siano in realtà persone che cercano asilo e un nuovo Paese dove poter ricominciare. L’Europa da anni ormai si trova puntualmente a tornare sulla questione migranti e forse è il caso di ripensare alle strategie di accoglienza.

Argomenti

# Ong

Iscriviti a Money.it