Quante persone in auto in zona gialla, arancione e rossa

Isabella Policarpio

03/03/2021

03/03/2021 - 11:01

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Con il nuovo Dpcm cambiano le regole sugli spostamenti ma non le misure di sicurezza in auto: obbligatoria la mascherina e il distanziamento tra passeggeri non conviventi. Quante persone e regole di viaggio per ciascuna zona di rischio.

Quante persone in auto in zona gialla, arancione e rossa

Il numero di persone che possono viaggiare in auto non cambia tra zona gialla, arancione e rossa. In tutte e tre le fasce di rischio si applicano le regole indicate nelle Faq del governo riguardo all’obbligo della mascherina a bordo e il distanziamento sociale di almeno un metro.

Ciò significa che la vettura non può essere riempita fino alla sua capienza massima: il posto di fianco al guidatore deve essere lasciato vuoto e i passeggeri possono essere al massimo due, seduti dietro vicino ai finestrini.

Si può viaggiare in 5 in auto soltanto se tutti i passeggeri fanno parte dello stesso nucleo familiare convivente.

Vediamo nel dettaglio quante persone possono stare in auto e cosa si rischia se non vengono rispettate le regole di prevenzione e sicurezza.

Quante persone in auto nelle tre zone di rischio

Il numero massimo di persone che possono stare in macchina dipende dalla tipologia e dalla capienza della vettura e non dal colore della Regione di residenza.

Le regole sulla circolazione sono le stesse in zona gialla, arancione e rossa; ciò che cambia è la possibilità di uscire dal Comune o dalla Regione.

Nella parte anteriore dell’auto può stare soltanto il guidatore mentre per ogni fila posteriore sono ammesse al massimo due persone (alle estremità di fianco ai finestrini).

Anche se il distanziamento è assicurato, tutti i passeggeri devono indossare la mascherina protettiva per l’intero tragitto, pena la multa da 400 a 1.000 euro.

Nessuno di questi accorgimenti vale per le persone dello stesso nucleo familiare che viaggiano insieme, né il distanziamento né tantomeno la mascherina.

Si può andare in moto e motorino in due?

In moto o in motorino è impossibile mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro tra il guidatore e il passeggero. Per questa ragione - qualsiasi sia il motivo dello spostamento - non si può far salire a bordo un amico o un congiunto non conviventi.

Le cose cambiano tra persone dello stesso nucleo familiare: chi vive sotto lo stesso tetto può viaggiare in moto in due, senza limitazioni e rischio di incorrere in sanzioni, esattamente come previsto per l’automobile.

Distanza tra colleghi sui veicoli commerciali

Chi per lavoro utilizza camion, furgoni e altri mezzi di trasporto, deve indossare la mascherina e rispettare la distanza di sicurezza di almeno un metro, anche se questo significa diminuire le persone a bordo. Nel caso di furgoni compatti a due posti è ammesso soltanto il guidatore, mentre negli autocarri con un’unica fila a tre posti si può stare in due lasciando libero il sedile in mezzo.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories