Petrolio: l’avanzata è ripartita. Che succede?

Il prezzo del petrolio sta guadagnando terreno, ma perché?

Petrolio: l'avanzata è ripartita. Che succede?

Il prezzo del petrolio è tornato a macinare guadagni nella seconda seduta della settimana.

Mentre la quotazione del WTI si è infatti rafforzata sopra i $41 al barile, quella del Brent ha ritrovato nuovamente i $43. Entrambe hanno messo a segno rialzi superiori al singolo punto percentuale.

Prezzo del petrolio: non solo Recovery Fund

Secondo alcuni osservatori l’accordo trovato dal Consiglio europeo sul Recovery Fund ha fornito ulteriore supporto al prezzo del petrolio che, così, è stato in grado di premere sul pedale dell’acceleratore.

In realtà a determinare l’avanzata delle quotazioni sono stati i più recenti progressi compiuti sul vaccino anti-coronavirus.

Molti analisti hanno comunque preferito adottare un atteggiamento cauto vista l’attuale fragilità del mercato.

“Nonostante la calma, anche i mercati petroliferi rimangono in qualche modo in difficoltà, con la Cina che importa molto più greggio di quanto le sue raffinerie possano elaborare,”

hanno ad esempio dichiarato da Eurasiagroup.

I recenti rialzi del prezzo del petrolio d’altronde non hanno cancellato i timori riguardanti l’aumento del numero dei contagi negli Stati Uniti, ma anche in India.

Gli ultimi studi sul vaccino hanno aumentato la fiducia generale anche se è ormai chiaro che qualsiasi svolta richiederà tempo.

Al momento però il prezzo del petrolio sta continuando a salire. La quotazione del WTI e quella del Brent stanno entrambe scambiando con rialzi di oltre l’1,5%.

Argomenti:

Petrolio Recovery Fund

Iscriviti alla newsletter

1 commento

foto profilo

vin_ce • 1 mese fa

succede che -giustamente- 2 giorni dopo la prendete in saccoccia!

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories