Prezzi benzina e diesel 2022: la mappa dei distributori più convenienti in Italia

Alessandro Nuzzo

22/06/2022

22/06/2022 - 13:42

condividi

Con il prezzo della benzina e del diesel alle stelle cercare i distributori più convenienti può essere molto utile. Ecco la mappa per risparmiare.

Si prevede un’estate molto difficile per gli automobilisti italiani. I prezzi di benzina e diesel sono saliti da qualche settimana di nuovo alle stelle fino a superare la soglia dei 2 euro al litro. A nulla è valso l’intervento del Governo per cercare di arginare la salita.

Il taglio delle accise per 25 centesimi valido fino al giorno 8 di luglio non è stato capace di mantenere il prezzo di benzina e diesel costante sugli €1,80/l come inizialmente previsto.

La guerra in Ucraina ha soltanto velocizzato una tendenza al rincaro che già da alcuni mesi si stava registrando nel nostro paese. Se ad inizio anno l’aumento avanzava al 2%, l’inizio del conflitto ha fatto sbalzare il prezzo di circa il 9%.

Un ruolo importante in questa vicenda la sta giocando anche la speculazione di chi vende carburante. Questo si intuisce dal fatto che il prezzo del greggio sui mercati internazionale è salito comunque in modo più contenuto rispetto al prezzo finale alla pompa.

Dinnanzi ad una situazione poco gestibile è molto importante per chi deve viaggiare o fa un uso regolare dell’automobile ad esempio per recarsi a lavoro, scegliere i distributore di benzina più economici dove fare rifornimento.

In nostro aiuto arriva il report stilato da Altroconsumo che ha monitorato l’andamento dei prezzi delle principali insegne presenti lungo le strade e le autostrade italiane per un anno. E le sorprese non sono mancate.

Prezzi benzina e diesel 2022: l’indagine di Altroconsumo

Altroconsumo ha monitorato l’andamento dei prezzi per un anno, dal 29 marzo 2021 al 12 aprile 2022, delle principali insegne di distributori di carburante ubicati sul territorio nazionale. Sono stati interessati dall’indagine tutte le insegne considerati di rilevanza nazionale perché presenti in zone urbane ed extraurbane con almeno 1.000 impianti in 100 province. Per le autostrade l’indagine ha interessato chi possiede almeno 40 distributori in 11 Regioni.

Nel complesso sono stati monitorati 14.506 distributori ubicati in strade urbane ed extraurbane e 455 distributori autostradali.

Considerando il prezzo finale alla pompa nel periodo di tempo analizzato si evidenzia come sia il metano da autotrazione il carburante che ha subito il maggior aumento nel giro di 12 mesi. Il suo valoe infatti è più che raddoppiato facendo registrare un +106%. Non va meglio al GPL con il prezzo che è cresciuto del 30%. Entrambi i carburanti hanno risentito fortemente dell’aumento del costo del gas.

Ma i rincari sono significativi anche per benzina e gasolio. Nel primo caso c’è stato un aumento del 12%, nel secondo del 23%. Ad inizio 2022 i prezzi si erano impennati per entrambi fino a toccare quota +30% salvo poi riscendere dopo l’intervento del Governo con il taglio delle accise. Ma da qualche settimana sono tornati a salire.

Dove costa di meno fare rifornimento

Scendendo più nello specifico dell’indagine, si evince come gli impianti delle catene della grande distribuzione si confermano quelli dove il prezzo risulta essere più conveniente. Non bene invece le cosiddette pompe bianche, ovvero quei distributori non affiliati a nessun marchio che nel pensiero comune sono considerate le più economiche. Invece il prezzo in media è rimasto più elevato rispetto alle pompe delle catene della GDO.

Per quanto riguarda le grandi insegne diciamo che i prezzi sono abbastanza allineati con nessuna differenza imponente. Nei centri urbani ed extraurbani quella con il prezzo medio più conveniente per la benzina è risultata Tamoil, mentre le più care Api-Ip e Agip-Eni.

BENZINA IN AREE URBANE ED EXTRAURBANE
1. Tamoil
2. Esso
3. Q8
4. Api-IP
5. Agip-Eni

Non cambia molto analizzando la rete autostradale. Anche in questo caso Tamoil è sul gradino più alto ma se lo contende in ex aequo con Q8 e Sarni Oil. In coda Agip Eni con prezzi in media superiori del 4%.

BENZINA IN AREE AUTOSTRADALI
1. Tamoil
1. Q8
1. Sarni Oil
2. Api-IP
3. Esso

Quanto al gasolio nelle aree urbane ed extraurbane la più conveniente resta Tamoil.

GASOLIO IN AREE URBANE ED EXTRAURBANE
1. Tamoil
2. Esso
3. Q8
4. Api-IP
5. Agip-Eni

Sulla rete autostradale invece Sarni Oil è quella che applica il prezzo più economico.

GASOLIO IN AREE AUTOSTRADALI
1. Sarni Oil
2. Tamoil
3. Q8
4. Esso
5. Api-Ip

Se passiamo al confronto invece del GPL la più conveniente è risultata essere Q8 dove fare il pieno costa in media l’11% in meno rispetto al fanalino di coda Api-Ip. Sarni Oil in testa anche per quanto riguarda il metano. Ultima Esso con un +12%.

GPL IN AUTOSTRADA
1. Q8
2. Sarni Oil
3. Agip-Eni
4. Esso
5. Tamoil

Le app dove conoscere i prezzi di benzina e gasolio in tempo reale

Se siamo in viaggio e vogliamo conoscere in tempo reale i prezzi dei distributori in zona per scegliere quello più conveniente, arrivano in nostro aiuto diverse app.

App disponibili sia da Google Play che App Store in grado di elencare in tempo reale i prezzi di benzina, gasolio, gpl e metano applicati in quel preciso momento nel distributore indicato. Ne esistono diverse ma le più idonee sono: Fuelio, Prezzi Benzina, Risparmia sui prezzi benzina, ViaMichelin, Waze, Benzina – Comparatore di prezzi.

Argomenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it