La sterlina crollerà dell’8% con no-deal

Le previsioni sulla sterlina, ancora nel pieno del ciclone Brexit: ecco cosa accadrà in caso di no-deal

La sterlina crollerà dell'8% con no-deal

La sterlina inglese ha assistito inerme alla bocciatura dell’accordo trovato dalla May e dall’Ue.

Già ieri, le previsioni sul pound hanno guardato con timore all’ipotesi di un’intesa rigettata, scenario che ha aperto le porte a una nuova votazione sul no-deal.

Se nell’odierna consultazione il Parlamento si esprimerà a favore di un’uscita senza accordo, la sterlina inglese tornerà a perdere ampio terreno, cancellando tutti i guadagni messi a segno dall’inizio dell’anno.

Previsioni sterlina inglese: cosa aspettarsi in caso di no-deal

A formulare le ultime accreditate stime sul prossimo andamento del pound sono stati gli esperti di Commonwealth Bank of Australia, secondo i quali la valuta di Sua Maestà crollerà di circa 8 punti percentuali se il Parlamento, una volta rifiutato l’accordo della May, abbraccerà invece l’ipotesi di no-deal.

“Crediamo che il pound perderà dal 4 all’8% se il Parlamento aprirà le porte ad una hard Brexit,”

ha ribadito Joseph Capurso, senior currency strategist dell’istituto di Sydney.

Allo stesso tempo, hanno proseguito gli analisti di National Australia Bank, se i MPs si esprimeranno contro l’ipotesi di uscita senza accordo, la sterlina inglese riuscirà a guadagnare almeno il 2%.

“Rimaniamo ottimisti. L’hard Brexit sarà evitata cosa che a nostro avviso dovrebbe limitare la discesa di GBP,”

ha fatto notare Rodrigo Catril, senior foreign-exchange strategist.

Al momento in cui si scrive, a poche ore dal voto sul no-deal, intanto, la sterlina inglese sta guadagnando lo 0,86% contro il dollaro statunitense e lo 0,65% contro l’euro.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati per ricevere le news su Sterlina (GBP)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.