Precompilata, nuovi soggetti obbligati all’invio dei dati: ancora più informazioni alle Entrate

Rosaria Imparato

4 Agosto 2021 - 17:10

condividi

Aumentano i soggetti obbligati all’invio di dati al Sistema Sanitario Nazionale, e di conseguenza le informazioni nelle mani dell’Agenzia delle Entrate.

Precompilata, nuovi soggetti obbligati all'invio dei dati: ancora più informazioni alle Entrate

Cresce la platea di soggetti obbligati all’invio di dati delle spese sanitarie (quindi mediche e veterinarie) all’Agenzia delle Entrate per la predisposizione della dichiarazione precompilata 2022.

I nuovi soggetti tenuti all’adempimento sono stati individuati dal decreto del Ministero dell’Economia del 16 luglio 2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 3 agosto.

Di conseguenza continuano ad aumentare le informazioni in mano all’Agenzia delle Entrate, che verranno usati per la predisposizione della dichiarazione dei redditi del prossimo anno.

Precompilata, nuovi soggetti obbligati all’invio dei dati: ancora più informazioni alle Entrate

Aumentano i soggetti obbligati all’invio dei dati all’Agenzia delle Entrate, e di conseguenza crescono anche le informazioni che l’Amministrazione Finanziaria userà per la predisposizione della dichiarazione precompilata 2022 (relativa quindi all’anno di imposta 2021).

I nuovi soggetti sono stati individuati tramite il decreto MEF pubblicato in GU il 3 agosto.

Si tratta degli operatori delle prestazioni sanitarie riconosciute con il decreto 9 agosto 2019 del ministero della Salute, che dovranno inviare al Sistema Tessera Sanitariai dati delle spese che le persone fisiche hanno effettuato presso di loro.

Si tratta di:

  • tecnico sanitario di laboratorio biomedico;
  • tecnico audiometrista;
  • tecnico audioprotesista;
  • tecnico ortopedico;
  • dietista;
  • tecnico di neurofisiopatologia;
  • tecnico fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare;
  • igienista dentale;
  • fisioterapista;
  • logopedista;
  • podologo;
  • ortottista e assistente di oftalmologia;
  • terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva;
  • tecnico della riabilitazione psichiatrica;
  • terapista occupazionale;
  • educatore professionale;
  • tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro.

A queste categorie professionali si aggiunge quella dei massofisioterapisti per i quali il titolo professionale è stato conseguito ai sensi della legge n. 403/1971.

Gazzetta Ufficiale n. 184 del 3 agosto 2021
Clicca qui per scaricare il decreto MEF del 16 luglio 2021

Invio dati spese mediche entro il 31 gennaio 2022, per le istruzioni atteso un provvedimento delle Entrate

I nuovi soggetti obbligati all’adempimento dovranno inviare i dati al Sistema Tessera Sanitaria entro il 31 gennaio 2022.

I dati da trasmettere al Sistema TS riguardano:

  • le ricevute di pagamento;
  • gli scontrini fiscali;
  • gli eventuali rimborsi relativi alle spese sanitarie sostenute da ciascun assistito.

Le modalità tecniche per la trasmissione dei dati saranno stabilite dall’Agenzia delle Entrate tramite un provvedimento.

Infine, entro trenta giorni dall’entrata in vigore del decreto pubblicato il 3 agosto in Gazzetta, la Federazione nazionale degli ordini dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, dovrà mettere a disposizione del Sistema tessera sanitaria gli elenchi dei soggetti coinvolti dalle nuove disposizioni.

Iscriviti a Money.it