Portafoglio del Martedì: rendimento torna sopra il 100%, investiamo su Eni e Nexi

Ufficio Studi Money.it

3 Agosto 2021 - 12:01

condividi

Altre due operazioni positive, sulle azioni Ferrari e Snam Rete Gas, hanno permesso al rendimento del nostro portafoglio di investimento di tornare a superare la soglia dei 100 punti percentuali. Nell’ultimo numero prima della pausa estiva vogliamo puntare su Eni e Nexi.

I dati intraday e in tempo reale del Grafico ENI sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Quarta operazione consecutiva con il segno più per il nostro portafoglio di investimento realizzato con i Turbo Certificates di UniCredit. Se la scorsa settimana erano stati gli investimenti sulle azioni STMicroelectronics e Assicurazioni Generali a chiudere in positivo, nell’ultima le posizioni su Ferrari e Snam Rete Gas hanno raggiunto i rispettivi target.

Grazie a queste altre due operazioni andate a buon fine, lo “yield” complessivo del portafoglio di investimento si è riportato sopra la ragguardevole soglia dei 100 punti percentuali.

A questo punto, all’interno del nostro Portafoglio del Martedì troviamo solo l’investimento su Banco BPM. In questo numero del Portafoglio del Martedì, l’ultimo prima della pausa estiva, inseriamo due operazioni, una al ribasso ed un’altra al rialzo.

Vogliamo provare ad “andare short” su Eni ed a scommettere al rialzo sul titolo Nexi.

Portafoglio di investimento: la situazione generale

Oltre che dal meeting della Federal Reserve, la scorsa settimana è stata caratterizzata dalle nuove ingerenze dell’esecutivo cinese nei settori dell’istruzione e dell’hi-tech. Con l’obiettivo di affrontare le criticità innescate da un tumultuoso processo di crescita, le misure sono funzionali a ribadire la centralità del potere di Pechino (soprattutto per quelle aziende che hanno fatto il grande passo di quotarsi a New York) ma finiscono inevitabilmente per ridurre la propensione al rischio.

Dalla riunione della Banca centrale USA è emerso come l’istituto guidato da Jerome Powell non avvierà il percorso di ritiro degli stimoli fino a quando anche dal mercato del lavoro non arriveranno chiari segnali di normalizzazione (la fine in alcuni Stati, o l’avvicinarsi della scadenza in altri, degli stimoli straordinari fa pensare che questo possa accadere nel giro di 5-6 settimane). Il report mensile che sarà diffuso, come di consueto, nel primo venerdì del mese, arriva con un tempismo invidiabile.

Il saldo delle buste paga nei settori non agricoli (non-farm payrolls) è visto in ulteriore accelerazione da 850 a 895 mila unità mentre il tasso di disoccupazione USA dovrebbe passare dal 5,9 al 5,7 per cento.

In Europa, segnali rialzisti per le piazze finanziarie potrebbero arrivare anche dalla situazione sanitaria, visto che, nel Regno Unito, dopo il picco di due settimane fa l’andamento dei contagi da variante Delta ha imboccato una parabola discendente. Si tratta di indicazioni positive per tutti quei Paesi, come il nostro, dove, per quanto riguarda le vaccinazioni su larga scala e l’arrivo delle varianti, siamo in ritardo di circa un mese rispetto alla Terra d’Albione.

Portafoglio di investimento: altri due trade positivi, rendimento sopra 100%

Dopo i rendimenti positivi registrati con le azioni STMicroelectronics (DE000HV4GWP6) e con il titolo Assicurazioni Generali (DE000HV4HUC6), nell’ultima settimana altri due investimenti hanno raggiunto il target.

Già ben impostati una settimana fa, i deal sul titolo Ferrari (DE000HV4FCL9) e quello sulle azioni Snam Rete Gas (DE000HV4D7C9) hanno raggiunto i rispettivi obiettivi:

  • Ferrari venerdì 30 luglio ha superato i 183 euro facendo registrare un rendimento del 5,78% che, in presenza di una leva a 4,51, ha incrementato il rendimento del portafoglio di 26 punti percentuali;
  • due giorni prima era stata la volta di Snam Rete Gas che, salendo fino all’obiettivo dei 2,95 euro, ha fatto registrare un rendimento complessivo, effetto leva compreso, del 12,3%.

Azioni Ferrari, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Azioni Snam Rete Gas, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Il successo di queste due operazioni ha permesso al rendimento complessivo del Portafoglio del Martedì di passare dal 63 al 101 per cento (due settimane fa era al 25%).

A questo punto, nel nostro portafoglio troviamo solo l’investimento sul titolo Banco BPM (DE000HV8B1D8) che, nonostante l’impostazione ribassista ed il pericolo avvicinamento al livello di stop loss, lascia ben sperare in virtù di una divergenza rialzista che potrebbe cambiare le sorti di questo trade.

Azioni Banco BPM, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Due investimenti sono usciti, e due investimenti vengono aggiunti:

  • al ribasso sulle azioni Eni;
  • al rialzo sul titolo Nexi.

All’appuntamento con le medie a 50 e 100 giorni, le azioni Eni non si presentano nelle migliori condizioni: passate da 9,3 a oltre 10 euro in poche sedute, il movimento rialzista, con un indice RSI sopra quota 80 punti, sembrerebbe necessitare di una pausa.

Azioni Eni, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

In queste condizioni potremmo ipotizzare una correzione ribassista da 10 in direzione dei 9,6 euro con stop loss fissato a 10,3 euro. Per realizzare questa operazione ci serviremo del Turbo Open End di UniCredit con sottostante le azioni Eni con codice ISIN DE000HV4CF45 e leva a 5,83.

Il secondo investimento che vogliamo realizzare è su Nexi che, all’interno di una configurazione decisamente rialzista è in una fase di accumulazione. L’incontro con la media mobile a 50 giorni potrebbe rappresentare il “trigger” in grado di far ripartire i prezzi.

Azioni Nexi, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Su queste basi intendiamo aprire un “long” utilizzando il Turbo Open End su Nexi con ISIN DE000HV4HR38 con leva 4. L’investimento scatterà da 18,1 euro con obiettivo fissato a 19,19 euro e stop loss a 17,20 euro.

I nuovi prodotti e le rispettive leve sono stati selezionati alle 13:15 del 2 agosto 2021. Le strategie si considerano valide se i prezzi toccano il punto di entrata prima del take profit o dello stop loss.

Per due settimane il Portafoglio del Martedì va in vacanza. Appuntamento al 23 agosto.

Iscriviti a Money.it