Portafoglio del Martedì: rendimento finalmente positivo, investiamo su Generali

Luca Fiore

19 Aprile 2022 - 15:54

condividi

Grazie al forte segno più registrato con l’operazione sulle azioni Leonardo, il rendimento del nostro portafoglio di investimento realizzato con i Turbo Certificates di UniCredit è finalmente passato in positivo. In questo numero vogliamo tornare ad investire sulle azioni Assicurazioni Generali.

Portafoglio del Martedì: rendimento finalmente positivo, investiamo su Generali

Nuova settimana di guadagni per il rendimento nostro Portafoglio di investimento realizzato con i Turbo Certificates di UniCredit: grazie a +37% registrato dal deal sulle azioni Leonardo, per la prima volta dall’inizio di questa edizione 2022, il rendimento è passato in territorio positivo.

Nel numero di oggi vogliamo introdurre, per far compagnia alle azioni Stmicroelectronics, il cui investimento è divenuto operativo giovedì scorso, un deal al rialzo su Assicurazioni Generali.

Portafoglio di investimento: la situazione generale

Bullard che allieta il fine settimana pasquale con la minaccia di un rialzo dei tassi da 75 punti base sembrerebbe lo stratagemma, visto e rivisto, per permettere ai mercati di festeggiare un incremento di 50 punti base. Intanto negli ultimi giorni strette da 50 punti base sono arrivate sia dalla Reserve Bank of New Zealand che dalla Bank of Canada.

Come una palla di neve che diventa valanga, così un aumento dei prezzi inizialmente valutato temporaneo minaccia la stabilità delle maggiori economie. Anche perché, la gara tra banche centrali a chi è più falco è funzionale al rafforzamento della valuta e quindi alla lotta contro la crescita dei prezzi.

Chi sembrerebbe più indietro, sia nel processo di normalizzazione del costo del denaro che in quello di sostegno della valuta, è la Banca centrale europea (non a caso l’eurodollaro quota ai minimi da due anni).

A meno di eventi imprevedibili, che negli ultimi anni stanno diventando piuttosto frequenti, il processo di acquisto di asset è destinato a terminare nel corso dell’estate dando il la al conto alla rovescia per il rialzo dei tassi anche in Eurolandia.

Per quanto riguarda il fronte ucraino, siamo entrati in una nuova fase del conflitto mentre si intensificano le pressioni europee e statunitensi per un embargo dei prodotti energetici in arrivo da Mosca (intanto il future sul gas sulla piazza di Amsterdam quota ai minimi dall’inizio delle ostilità).

Nel corso della settimana focus sugli interventi di Christine Lagarde e di Jerome Powell in occasione del meeting del Fondo monetario internazionale, sulle trimestrali statunitensi e sulle indicazioni in arrivo dalla Francia, dove il secondo turno delle presidenziali vedrà opposti, come già nel 2017, Emmanuel Macron e Marine Le Pen.

Portafoglio del Martedì: investiamo su Assicurazioni Generali

Quattro delle ultime cinque operazioni si sono chiuse con il segno più: fatta eccezione per il -34,9% messo a segno dall’investimento su Moncler, i deal su Stellantis (+62,3%), Enel (+34,01%), Banco Bpm (+26,40%) e Leonardo (+37,77%) hanno permesso al rendimento del nostro portafoglio di passare dal -101% che ha caratterizzato gran parte del mese di marzo all’attuale +24%.

L’investimento sul titolo Leonardo, realizzato con il certificato Turbo contrassegnato DE000HB4QD50, venerdì scorso ha raggiunto il target fissato a 38,5 euro facendo registrare al nostro portafoglio un rendimento del 5,29% che, tendendo conto dell’effetto leva, ha prodotto un rendimento di oltre 37 punti percentuali.

Azioni Leonardo, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Divenuto operativo martedì scorso, l’investimento, sempre al rialzo, sulle azioni Stmicroelectronics con il Turbo Open End contrassegnato DE000HB30FH9, si trova a fronteggiare il livello resistenziale dei 35 euro.

Azioni Stmicroelectronics, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Questa settimana vogliamo tornare a puntare su uno dei titoli simbolo di Piazza Affari: Assicurazioni Generali. Per questo deal utilizzeremo il Turbo Open End emesso da UniCredit con sottostante la compagnia assicurativa con Isin DE000HB4Q9P4, leva 5,37 e livello Knock Out a 15,539716 euro (distante oltre il 16%).

La poderosa cavalcata iniziata nella seconda metà di marzo ha permesso alle azioni con simbolo G di iniziare il mese di aprile sopra quota 21 euro. Il picco registrato il primo aprile a 21,55 euro ha innesscato un ritracciamento sfociato, nelle ultime sedute, nel test delle medie mobili a 50 e 100 giorni in area 18,6 euro.

Azioni Assicurazioni Generali, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Tenendo conto della protezione offerta dal supporto statico dei 18,25 euro prima e dalla MM200 poi, e da un indice di forza relativa a 10 punti, riteniamo che i tempi siano maturi per nuovi rialzi.

In quest’ottica intendiamo aprire una posizione rialzista da 18,75 euro con target a 19,9 euro e stop loss a 17,5 euro.

I nuovi prodotti inseriti e le rispettive leve sono stati selezionati alle 12:20 del 19 aprile 2022. Le strategie si considerano valide se i prezzi toccano il punto di entrata prima del take profit o dello stop loss.

Iscriviti a Money.it