Pensioni, novità: come controllare se spetta la quattordicesima

Antonio Cosenza

12/04/2021

12/04/2021 - 14:22

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Se vuoi scoprire se quest’anno ti spetta la quattordicesima della pensione (e quale sarà il suo importo) puoi farlo dal sito Inps: è stato pubblicato il certificato ObisM, dove trovi tutte le risposte che cerchi.

Pensioni, novità: come controllare se spetta la quattordicesima

Per le pensioni non è ancora tempo di quattordicesima mensilità, in quanto questa - come da tradizione - verrà pagata agli aventi diritto contestualmente al rateo di luglio.

Tuttavia, già oggi è possibile controllare se e quanto spetterà di quattordicesima della pensione: ne ha dato conferma l’Inps, spiegando come fare per verificare se quest’anno si avrà diritto a questa indennità aggiuntiva sulla pensione.

Ricordiamo che, a differenza della tredicesima, la quattordicesima non spetta a tutti i pensionati. Ci sono, infatti, dei criteri da soddisfare, sia per quanto riguarda l’età anagrafica che per gli anni di contributi, come pure per il reddito. E anche l’importo erogato dipende da questi tre fattori.

A chi non vuole fare calcoli, ecco che l’Inps dà la risposta che stanno cercando: a tal proposito, vediamo come fare per scoprire se spetta la quattordicesima nel 2021 e quale sarà l’importo riconosciuto.

Quattordicesima della pensione: a chi spetta

Ai pensionati la quattordicesima viene riconosciuta dal 2007, dopo un accordo sottoscritto tra sindacati e Governi. Questi decisero di riconoscere un’ulteriore mensilità di pensione, oltre alle tredici già corrisposte, a coloro che hanno un reddito non superiore ad 1,5 volte il trattamento minimo.

Novità però furono introdotte dal 2017, quando venne deciso che la quattordicesima spetta anche ai pensionati che si trovano nella fascia di reddito compresa tra le 1,5 e le 2 volte l’importo del trattamento minimo annuo. Per coloro che che hanno il reddito inferiore alle 1,5 volte, però, è stata riconosciuta una maggiorazione del 30% rispetto ai precedenti importi.

Per calcolare la soglia reddituale di riferimento del pensionato si tengono in considerazione tutti i redditi, sia assoggettabili che esenti dal pagamento dell’Irpef. Sono però esclusi il reddito derivante dalla casa di abitazione, gli arretrati di qualsiasi genere, i trattamenti di fine rapporto, la pensione di guerra, i trattamenti di famiglia, le indennità di accompagnamento e simili.

Non si tiene conto nemmeno del reddito del coniuge.

Detto questo, vediamo a chi - e quanto spetta - la quattordicesima nel 2021, ricordando che in ogni caso se ne ha diritto solamente al compimento del 64° anno di età.

Reddito lordo fino a 10.053,71

Iscritti alla gestione lavoratori dipendenti Iscritti alle gestioni lavoratori autonomi Importi
Fino a 15 anni di contributi Fino a 18 anni di contributi 436,80 €
Tra i 15 e i 25 anni di contributi Tra i 18 e i 28 anni di contributi 546,00 €
Oltre i 25 anni di contributi Oltre i 28 anni di contributi 655,20 €

Reddito lordo compreso tra 10.053,71 e 13.405,08 euro

Iscritti alla gestione lavoratori dipendenti Iscritti alle gestioni lavoratori autonomi Importi
Fino a 15 anni di contributi Fino a 18 anni di contributi 336,00 €
Tra i 15 e i 25 anni di contributi Tra i 18 e i 28 anni di contributi 420,00 €
Oltre i 25 anni di contributi Oltre i 28 anni di contributi 504,00 €

Quattordicesima della pensione: come sapere se e quanto spetta

Chi non vuole attendere luglio per sapere se e quanto spetta di quattordicesima nel 2021, può già effettuare la verifica. In questi giorni, infatti, l’Inps ha dato l’annuncio della pubblicazione - tra i servizi online - del certificato di pensione (modello ObisM).

Questo viene pubblicato ogni anno ed è molto importante in quanto contiene informazioni utili per la propria pensione. Ad esempio, è nel modello ObisM del 2021 che viene spiegata la nuova tassazione delle pensioni (con la quale viene aumentato l’importo della tredicesima mentre viene ridotto quello del rateo mensile).

Nel certificato ObisM il pensionato trova anche informazioni relative all’erogazione della quattordicesima, qualora corrisposta per l’anno corrente. Qui, quindi, il pensionato potrà verificare se il prossimo luglio gli spetterà una mensilità aggiuntiva e di che importo sarà.

Consultare il certificato di pensione ObisM è molto semplice: basta accedere all’apposito servizio Inps (clicca qui) inserendo le credenziali per l’area personale (Pin, Spid o Cns).

Argomenti

# INPS

Iscriviti alla newsletter

Money Stories