Oro sotto i 2.000$: perché il prezzo sta scendendo?

Tommaso Scarpellini

18 Maggio 2023 - 14:17

condividi

Il prezzo dell’oro inverte rapidamente rotta dopo aver raggiunto i massimi del 2022 tornando sotto il numerario dei $2.000. Cosa ha spinto il prezzo verso il basso?

Oro sotto i 2.000$: perché il prezzo sta scendendo?

Nonostante continuino ad aumentare le aspettative riguardo a una recessione delle economie occidentali, il prezzo dell’oro comunica tutt’altro. Dopo aver superato con forza il numerario dei $2.000 e i massimi del 2022, ha invertito improvvisamente rotta e sul grafico sembra essersi impostato uno scenario abbastanza preoccupante da un punto di vista tecnico.

A far arretrare il prezzo del metallo prezioso sembra essere stata l’improvvisa ripartenza del dollaro statunitense che, dopo una serie di settimane chiuse in negativo, sembra apprestarsi a chiuderne una in positivo.

Cosa aspettarsi adesso dal prezzo dell’oro?

Il dollaro inizia a crescere e l’oro perde valore

Il dollaro ha raggiunto il massimo di oltre sei settimane a causa della comunicazione dei recenti dati economici che sembrano dipingere un quadro molto più resiliente del previsto. La rinnovata fiducia da parte degli investitori si è manifestata attraverso un ritorno alla liquidità o strumenti cash equivalent da parte del pubblico degli operatori del mercato. La spinta nel segmento dei global credit sembra aver impattato positivamente sul prezzo del dollaro, comportando parallelamente una riduzione del prezzo dei beni più scarsi sul mercato, come l’oro e il Bitcoin.

I capitali si spostano in direzione di asset finanziari comportando un aumento dell’offerta sul book dell’oro e questo ha inficiato negativamente sul prezzo del metallo prezioso. La calma però è perfettamente controbilanciata dai timori riguardo le trattative sul detto del debito, le quali rendono lo scenario economico ancora più incerto. Sembra che il presidente Joe Biden e il repubblicano Kevin McCarthy si stiano muovendo con il fine di trovare un accordo più propenso all’innalzamento ulteriore del tetto del debito, nonostante ancora non sia stata presa una decisione definitiva.

Gold: un pattern tecnico molto particolare

Dopo la rottura dei $2.000, il pubblico degli investitori ha attraversato un momento di particolare euforia sul mercato. Il prezzo è passato rapidamente a valore oltre $2.080, segnando il raggiungimento dei massimi del 2022.

L’entusiasmo si è però rapidamente placato: dopo aver toccato i massimi, il prezzo dell’oro ha rapidamente invertito la propria rotta, alimentato da una forte spinta dal lato dell’offerta. In meno di 10 giorni il prezzo è sceso di oltre il 5%, tornando al di sotto del numerario dei $2.000, soglia psicologica importantissima per il prezzo dell’oro. L’inversione arriva in un momento tecnico abbastanza rilevante: sull’indicatore RSI a 14 periodi su timeframe giornaliero si era infatti formata da tempo una divergenza che ha aveva fatto molto discutere i trader sin da marzo 2023.

Gold, 1D Gold, 1D Grafico a candele giornaliere del Gold. Fonte: teletrader.com

Commenta:

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.