Ora legale 2019: come spostare le lancette stanotte

Pronti al cambio dell’ora legale? Questa notte lancette in avanti per uno degli ultimi cambi orario della storia (forse).

Ora legale 2019: come spostare le lancette stanotte

L’ora legale 2019 si avvicina. Questa notte tra sabato 39 marzo e domenica 31 l’ora solare entrata in vigore a fine ottobre 2018 darà il cambio all’ora legale, o anche chiamata orario estivo.
Questa potrebbe essere una delle ultime volte in cui ci toccherà spostare le lancette per il passaggio dall’ora solare all’ora legale: il Parlamento europeo ha deciso per l’abolizione dell’ora solare dal 2021, proposta che dovrà però prima trovare favorevoli gli Stati membri.

Con l’inizio della primavera, le giornate che si sono allungate e il sole che tramonta un’ora dopo, godremo di maggiore luce solare e questo vuol dire che sposteremo le lancette in avanti, dormendo un’ora di meno.

Il cambio orario può incidere sul ciclo sonno-veglia e sulla salute dei soggetti più sensibili, ma già qualche giorno dopo l’entrata in vigore dell’ora legale sarà visibile il beneficio di avere giornate più lunghe. Per non parlare dei vantaggi sul fronte ambiente e consumi: con l’ora legale infatti si risparmia energia e quindi si inquina meno. Ecco tutte le cose da sapere.

Ora legale 2019: data, orario e come spostare gli orologi

Quest’anno in Italia l’ora legale scatta nella notte tra sabato 30 e domenica 31 marzo 2019. Alle ore 2:00 bisognerà spostare le lancette un’ora avanti, alle 3:00, e di conseguenza perderemo un’ora di sonno. L’ora legale da noi resterà in vigore fino al 27 ottobre 2019, dopodiché tornerà l’ora solare (o orario invernale). La prossima ora legale entrerà in vigore il 28-29 marzo 2020, per poi mandarla in pensione.

Ora legale/solare abolita? Ultime novità

Nel 2018 l’ora legale ha fatto parlare di sé dopo l’esito del sondaggio effettuato in Europa dalla Commissione UE, con l’84% dei cittadini che si è detto favorevole all’abolizione dell’ora solare e quindi all’istituzione dell’ora legale per 12 mesi. La decisione è rimessa ai singoli Paesi, ma almeno per il momento il cambio ora due volte l’anno è stato confermato. Prepariamoci quindi a salutare l’ora legale anche questa primavera.

I deputati Ue, con 410 voti favorevoli, 192 contrari e 51 astensioni, hanno votato per la fine del passaggio dall’ora solare a quella legale, spostando la data della decisione di due anni, al 2021. Il Parlamento però dovrà ora trovare un accordo con gli Stati membri per l’entrata in vigore della nuova legge. Sono infatti le singole nazioni a decidere il proprio fuso orario.

Curiosità sull’ora legale

Lo sapevate? Non in tutti i paesi esiste l’ora legale, ma soprattutto la data in cui scatta non è uguale per tutti. La Russia l’ha abolita nel 2011; in Africa è scarsamente utilizzata; nei paesi dell’area tropicale non vi è necessità di un cambio ora legale-solare in quanto durante l’anno la variazione di ore di luce diurna è minima e quindi non giustificherebbe lo spostamento delle lancette un’ora indietro; in Australia il cambio ora solare-legale è invertito così come le stagioni, e quindi l’ora legale è in vigore da ottobre a fine marzo/inizio aprile. Negli USA l’ora legale 2019 entra in vigore il 10 marzo.

L’ora legale è stata ideata da Benjamin Franklin che nel 1784 pubblicò la sua teoria sul Journal de Paris, spiegando i vantaggi dello spostare le lancette un’ora avanti con l’arrivo dell’estate e di giornate più lunghe, così da risparmiare sulle candele.

La sua tesi è rimasta a lungo inascoltata fino allo scoppio della prima guerra mondiale, quando Londra, seguita da altri paesi tra cui l’Italia, decise di adottarla per chiare ragioni di risparmio economico. Tra tira e molla, l’ora legale è entrata poi ufficialmente in vigore nel 1966, per seguire un calendario condiviso in tutta Europa solo a partire dal 1996.

Negli anni si è molto discusso dei reali benefici dell’ora legale, e non mancano i pareri degli scettici secondo cui, anche alla luce di studi e indagini, non ci sarebbe un vero risparmio energetico, anzi, avvantaggerebbe le compagnie petrolifere e creerebbe stress nella popolazione.

Iscriviti alla newsletter Altre Rubriche per ricevere le news su Ora legale

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.