Opportunità di lavoro per gli Europei di Roma: stipendi, orario e come candidarsi

Simone Micocci

27 Luglio 2022 - 10:23

condividi

Europei di nuoto e Masters di Roma: si cerca personale, stipendio superiore ai 5 euro (netti) l’ora. Ecco come funziona e come fare per candidarsi.

Opportunità di lavoro per gli Europei di Roma: stipendi, orario e come candidarsi

Al giorno d’oggi le offerte di lavoro viaggiano anche su canali poco istituzionali: è il caso dell’opportunità d’impiego prevista per l’inizio degli Europei di nuoto di Roma che in queste settimane è diventata virale su Whatsapp.

Nel dettaglio, si tratta d’individuare - urgentemente - personale da destinare ai controlli degli ingressi del Foro italico, dove si terrà l’evento. Nel dettaglio, sono due i periodi interessati: dall’11 al 21 agosto, quando sono in programma gli Europei di nuovo, e dal 24 agosto al 4 settembre, quando invece si terranno i Masters. E anche qualche giorno prima, considerando le attività organizzative e gli allenamenti.

A fare le pulci a tale offerta di lavoro, così da avere informazioni sul contratto, ma anche sullo stipendio offerto e sull’iter di selezione, è stato Il Fatto quotidiano, che ha provato a inviare una candidatura così da capire chi c’è dietro a tale offerta.

Ebbene, è l’azienda One group Italy a occuparsi di tutto, avviando una selezione per un numero indefinito di persone che saranno assunte con contratto Ugl Servizi per tutto il periodo necessario.

Opportunità di lavoro per gli Europei di Roma

Chi resterà a Roma durante l’estate potrebbe cogliere l’occasione offerta dagli Europei di nuoto prima e dai relativi Masters poi, per guadagnare qualche soldo.

Ne dà notizia un annuncio, poco formale, che in queste ore sta girando su Whatsapp, dove si legge di una ricerca “urgente” di personale da destinare ai controlli degli ingressi (e non solo), durante tali eventi.

Il luogo di lavoro, ovviamente, è il Foro italico della Capitale, dove si terranno le competizioni, mentre il periodo d’impiego va dall’8 agosto al 4 settembre, senza pause in quanto servirà copertura anche nei giorni degli allenamenti. Per quanto riguarda le fasce orarie di lavoro, che tuttavia potrebbero essere soggette a variazione, si tratta di:

  • dalle 6:00 alle 14:00;
  • dalle 6:00 alle 16:00;
  • dalle 14:00 alle 22:00;
  • dalle 6:00 alle 22:00;
  • dalle 6:00 alle 19:00.

Trattandosi di un canale poco istituzionale, il Fatto Quotidiano ha deciso di approfondire contattando direttamente l’azienda, venendo così a conoscenza di ulteriori dettagli sulla retribuzione.

Quanto si guadagna?

Lo stipendio riconosciuto è di 5,70 euro netti all’ora. Per un turno standard di 8 ore, ad esempio, spetta una retribuzione di poco più di 45 euro. A tale compenso bisognerà aggiungere le ritenute previdenziali e contributive a favore del collaboratore e a carico dell’azienda.

Il contratto applicato è Ugl Servizi, per una durata variabile da un minimo di 2 a un massimo di 20 giorni, il tutto in base al fabbisogno di personale.

Come candidarsi

Per candidarsi si può rispondere all’annuncio di lavoro virale su Whatsapp, sempre se lo avete ricevuto, oppure contattare direttamente l’azienda One Group che si occupa della selezione del personale scrivendo una mail al seguente indirizzo:

cv@onegroupitaly.com

Qualora l’azienda sia ancora alla ricerca di personale vi ricontatterà per chiedere i vostri dati, compresa una foto così da poter generare il pass, e la disponibilità garantita nei giorni e negli orari previsti.

Come diventare volontario per gli Europei di nuoto di Roma 2022

Per chi invece volesse intraprendere un’esperienza formativa, ma non retribuita, c’è la possibilità di candidarsi come volontari per essere impiegati nei giorni degli Europei di nuoto.

Per candidarsi bisogna compilare il form che trovate sul sito dell’evento (clicca qui), ma ricordate che per tale esperienza, a differenza di quella di cui vi abbiamo raccontato in precedenza, non sono previsti compensi.

D’altronde, come spiegato dalla Federazione italiana nuoto, “la campagna nasce dall’idea di proporre un’esperienza che possa accrescere conoscenze, alimentare il curriculum di chi si propone, dare la possibilità di crescere sotto tanti punti di vista”; sono comunque previsti dei benefit, come ad esempio l’accesso a un’area dove i volontari possono pranzare e cenare a spese dell’organizzazione, mentre durante il turno di lavoro hanno comunque accesso a bevande e ad aree per riposarsi. E ancora, un kit Arena, fornitore ufficiale dell’evento, più posti privilegiati a bordo vasca. Ma niente stipendio, nonostante per l’organizzazione degli Europei di nuoto di Roma l’ultima legge di Bilancio abbia stanziato 5 milioni di euro in favore della suddetta Federazione.