Obbligazioni: il 2023 doveva essere un anno di ripresa, e invece…

R. F.

30/06/2023

Le scommesse sulla risalita dei prezzi delle obbligazioni sono state vanificate da un’inflazione ostinatamente alta, e non solo.

Obbligazioni: il 2023 doveva essere un anno di ripresa, e invece…

Molti di voi a inizio 2023 si saranno sentiti dire dal proprio consulente finanziario: “è ora di tornare sui fondi obbligazionari! I tassi possono solo scendere e i prezzi risalire…”. Purtroppo, però, le scommesse sulla risalita dei prezzi delle obbligazioni sono state vanificate da un’inflazione ostinatamente alta. Che solo nelle ultime settimane sta accennando a rallentare. Ma non decisamente. Quindi, per scommettere sui fondi obbligazionari c’è ancora tempo. La ripresa del reddito fisso è in stallo a causa della continua e decisa “resilienza” dei tassi di interesse verso la discesa.

Nella tabella sottostante, elaborata grazie al database Blommberg, ho rappresentato la curva dei rendimenti governativa italiana (yield curve = andamento del rendimenti al variare della scadenze ) com’è oggi 30 giugno (linea blu continua) e come era al 1° aprile di quest’anno (linea tratteggiata). Come potete vedere, escludendo il tratto a breve della curva (da 3 mesi a 3 anni, che si è mosso al rialzo per effetto dei rialzi BCE ) il resto della curva da aprile ad oggi è rimasto invariato. Anzi, le obbligazioni a breve termine sono pure scese di prezzo per effetto degli interventi della banca centrale.

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo