Apple, in arrivo nuovo iPhone da 360 euro?

Marco Ciotola

16 Ottobre 2019 - 18:02

16 Ottobre 2019 - 19:34

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Secondo molti la chiave della crescita di Apple nel corso del 2020 sarà un nuovo iPhone da 360 euro. I dettagli

Apple, in arrivo nuovo iPhone da 360 euro?

È in arrivo un nuovo iPhone da 360 euro? Ne sono convinti diversi analisti, secondo i quali la chiave della crescita di Apple nel corso del 2020 sarà proprio un nuovo iPhone da 399 dollari, ovvero poco più di 360 euro.

La previsione porta in particolare la firma di Ming-Chi Kuo, analista di TF Securities, figura che più delle altre ha costruito il possibile scenario nei dettagli, dando certezze sul nuovo budget e prevedendo un lancio per il primo trimestre del 2020.

Non si tratta solo di una serie di calcoli matematici e previsionali: Kuo ha spiegato che il telefono in arrivo sarà simile all’iPhone 8, ma avrà lo stesso processore dell’iPhone 11.

Rappresenterà - assicura l’analista - un “driver di crescita chiave” per Apple, e attirerà la larghissima fetta di utenza che sta ancora utilizzando l’iPhone 6 o 6s.

Apple, in arrivo un nuovo iPhone da 360 euro?

L’analista di TF Securities Ming-Chi Kuo ne è certo: il nuovo iPhone verrà lanciato nel primo trimestre del prossimo anno a 399 dollari, ovvero poco più di 360 euro.

Il telefono, che ha chiamato SE2, avrà lo stesso processore del nuovo iPhone 11. Secondo Kuo si tratterà quindi di una rielaborazione del SE lanciato nel 2016.
Messo di fronte alla possibilità, con l’esplicita richiesta di fornire retroscena, un portavoce di Apple non è stato disponibile a commentare.

Nella sua ultima nota agli investitori, l’analista cinese ha ribadito che l’iPhone SE2 avrà un design simile a quello dell’iPhone 8, un elemento che suggerisce come Apple potrebbe essere in grado di riutilizzare parti di quel telefono durante l’aggiornamento di alcuni componenti interni, come il processore e la fotocamera.

In più - ha evidenziato Kuo - il prezzo particolarmente basso potrebbe attirare tutti quegli utenti che stanno ancora utilizzando l’iPhone 6 e 6s, ovvero almeno 200 milioni di persone, anche se potrebbero essere molte di più.

Si tratta di numeri importanti, specie considerando che sono telefoni lanciati cinque anni fa. Kuo ha etichettato il nuovo telefono come “un driver di crescita chiave” per Apple il prossimo anno, stando così anche al passo con diverse previsioni che danno la compagnia in grossa crescita nei mesi a venire.

“Gli iPhone 6 e 6s sono i più venduti, e le nostre stime ci dicono che tra i 170 e i 200 milioni di persone li utilizzano ancora. Gli utenti di questi telefoni potrebbero muoversi verso una richiesta di sostituzione urgente, che miri a un modello aggiornato, visto che iOS 13 non supporta la serie iPhone 6”.

Il riferimento di Kuo è al software iOS 13, ovvero l’ultimo sistema operativo per iPhone di Apple, che non supporta l’iPhone 6. È stato rilasciato il mese scorso.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories