Nuova Toyota Prius: una quinta generazione ibrida plug-in

Marco Lasala

22/11/2022

22/11/2022 - 09:45

condividi

In Europa la quinta generazione della Toyota Prius arriverà nella primavera del 2023 e sarà disponibile unicamente con alimentazione ibrida plug-in.

Nuova Toyota Prius è stata presentata in anteprima mondiale in Giappone. In Europa sarà svelata il prossimo 5 dicembre, un modello rivoluzionario rispetto al passato e forte di una lunga tradizione fatta d’innovazione e tecnologia.

Nuova Toyota Prius sarà disponibile in Europa esclusivamente con alimentazione ibrida plug-in. Un’auto che per il Marchio nipponico ha rappresentato una vera e propria rivoluzione, presentata nel 1997, si è affermata nel tempo come un’autentica icona nell’automotive, simbolo dell’elettrificazione e in grado di dar vita a nuove tendenze.

La rinnovata Prius PHEV rafforza l’offerta Toyota nel segmento dei veicoli con alimentazione alternativa, una new entry che si affianca alle rinnovate soluzioni elettriche a batteria (BEV) e a quelle elettriche a celle a combustibile alimentate a idrogeno (FCEV), un’auto in gradi di abbinare un’efficienza da primato a nuove soluzioni in grado di ridurre ulteriormente le emissioni di anidride carbonica.

Nuova Toyota Prius introduce un sistema ibrido plug-in di nuova generazione

Rappresenta un’evoluzione di quanto già visto sull’apprezzata gamma del brand giapponese, del resto Prius ha da sempre ispirato il lancio di nuovi modelli e l’introduzione di questo inedito sistema ibrido rappresenterà il trampolino di lancio di futuri veicoli con alimentazione ibrida alla spina.

La quinta generazione di Prius è dotata di un motore endotermico a benzina da 2 litri capace di sprigionare una potenza di 148 CV e di un’unità elettrica da 160 CV per una potenza complessiva di 223 CV, un valore questo che se confrontato con quello della precedente generazione (122 CV), rappresenta appieno il grande salto generazionale compiuto da Toyota nel segmento delle ibride alla spina.

La maggior potenza a disposizione ha l’obiettivo di aumentare l’autonomia in EV quando si utilizza la vettura nel quotidiano, a tal fine anche in questo caso l’incremento e l’efficienza energetica della nuova Prius è maggiore del 50% rispetto al modello attuale.

Toyota Toyota Prius Plug-In Hybrid

Sono state utilizzate a tal fine, batterie al litio da 13,6 kWh, dotate di celle a maggiore densità di energia che consentono un packaging ottimizzato. Il pacco batteria è compatto e posizionato sotto i sedili posteriori al fine di abbassare ulteriormente il baricentro della vettura.

Nuova Toyota Prius: design, dimensioni e interni

Esteticamente il cambio generazionale è netto, la linea esterna mantiene la classica forma a cuneo, marchio di fabbrica della Prius sin dalla prima generazione, l’altezza è notevolmente diminuita (-50 mm), gli pneumatici ora sono da 19 pollici. Cresce anche il passo di 50 mm, così come la lunghezza complessiva del corpo macchina (+46 mm) e la larghezza (+22 mm), il frontale della nuova Prius ha un design nuovo denominato “hammerhead” con le luci a LED sottili e perfettamente integrate, al retro è presente una illuminazione tridimensionale che enfatizza la vocazione futuristica della vettura e focalizza l’attenzione sull’audace logo Prius.

Toyota Toyota Prius Plug-In Hybrid

Nell’abitacolo i designer Toyota hanno “diviso” lo spazio interno in tre zone:

  • driver module: si basa sullo schermo LCD TFT da 7 pollici posizionato dinanzi al guidatore;
  • cruscotto di nuova concezione: ha un layout pulito e abbina uno schermo centrale discreto e posizionato in basso a una plancia compatta che ospita i comandi dell’aria condizionata. L’illuminazione del cruscotto è collegata alle notifiche del Toyota Safety Sense, che avverte il pilota della presenza di pericoli attraverso anche cambianti di colore;
  • surroundings: sono stati utilizzati per i rivestimenti interni materiali eleganti e pregiati in grado di esprimere dinamismo.

Nuova Toyota Prius sarà commercializzata in Europa nella primavera del 2023.

Argomenti

# Toyota

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it