Nuova Cortina di Ferro, a spese degli europei, o Sistema di sicurezza comune?

Guido Salerno Aletta

13 Febbraio 2024 - 07:33

Solo paventando il pericolo di una guerra portata dalla Russia, si può rinsaldare l’UE e tenere in piedi la Nato. Ma, stavolta, il costo della sicurezza non potrà essere scaricato sugli Stati Uniti.

Nuova Cortina di Ferro, a spese degli europei, o Sistema di sicurezza comune?

Tutto si gioca alle prossime elezioni europee: gli equilibri politici che ne emergeranno saranno decisivi per delineare le prospettive dell’Europa.

Non è solo il Green Deal, il punto dirimente, ma soprattutto il costo della guerra in Ucraina che sta creando significative ripercussioni economiche in tutta Europa, soprattutto per via dell’interruzione delle forniture di gas russo a prezzo conveniente che arrivavano tramite le condotte di North Stream e di Yamal, e delle tensioni politiche negli Stati Uniti dove la componente congressuale repubblicana guidata da Donald Trump ritiene che debba essere l’Europa a farsi carico dei costi della sua difesa, senza scaricarli come si fa da decenni sulle spalle del contribuente americano.

Si constata, ancora una volta, che nei conflitti non contano solo le armi ed il campo di battaglia, ma il fronte interno: è questo il più difficile da controllare e di cui prevedere le reazioni.
[...]

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Argomenti

# Russia
# Guerra

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Fa bene il Governo a vendere ulteriori quote di ENI?

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo