Modello 770/2022: scadenza, istruzioni e novità

Rosaria Imparato

15/01/2022

15/01/2022 - 09:22

condividi

Modello 770/2022, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la versione definitiva della dichiarazione insieme alle istruzioni per la compilazione. La scadenza per l’invio è il 31 ottobre: tutte le novità.

Modello 770/2022: scadenza, istruzioni e novità

Modello 770/2022, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la versione definitiva della dichiarazione, approvata (insieme alle istruzioni) con il provvedimento del 14 gennaio.

Nella stessa giornata sono stati pubblicati i modelli definitivi del 730, della Certificazione Unica e della dichiarazione IVA. Le versioni ufficiali contengono le novità che hanno caratterizzato l’anno di imposta 2021 e che quindi si riflettono nelle dichiarazione dei redditi del 2022.

La scadenza per l’invio del 770 rimane quella standard del 31 ottobre 2021. Di seguito vediamo cosa c’è di nuovo nel modello 770 e le istruzioni da seguire per la compilazione della dichiarazione.

Modello 770/2022: scadenza e novità

Quali novità per il modello 770/2022? Nella dichiarazione che si usa nel 2022 sono stati inseriti nuovi campi per la gestione del credito connesso all’erogazione del trattamento integrativo e per indicare l’”ID Arrangement”, relativo al meccanismo transfrontaliero, rilasciato da un’Amministrazione centrale di uno Stato membro dell’Unione Europea.

Inoltre, per l’inserimento dei versamenti effettuati nell’anno 2021, a seguito della rateizzazione prevista per contrastare l’emergenza Covid-19, restano attivi nei prospetti riepilogativi gli speciali codici Covid-19 introdotti lo scorso anno.

Per quanto riguarda la scadenza, il termine ultimo per la trasmissione della dichiarazione all’Agenzia delle Entrate è il 31 ottobre. A inviarlo sono i sostituti d’imposta, comprese le Amministrazioni dello Stato, per comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati sulle ritenute operate nel 2021, i relativi versamenti e le eventuali compensazioni.

Inoltre, va usato:

  • dagli intermediari;
  • dai soggetti che intervengono sulle operazioni fiscalmente rilevanti tenuti a comunicare i dati sulle ritenute relative ai dividendi, proventi da partecipazioni, redditi di capitale erogati nel 2021 e le eventuali compensazioni erogate;
  • dagli intermediari immobiliari.
    Modello 770/2022
    Clicca qui per scaricare il file.

Modello 770/2022: le istruzioni approvate dall’Agenzia delle Entrate

Insieme al modello 770, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato anche le istruzioni da seguire per la compilazione.

Di seguito, i dettagli per ogni quadro:

  • Quadro SF: redditi di capitale, ai compensi per avviamento commerciale e ai contributi degli enti pubblici e privati, nonché alla comunicazione dei redditi di capitale non imponibili o imponibili in misura ridotta, imputabili a soggetti non residenti;
  • Quadro SG: somme derivanti da riscatto di assicurazione sulla vita e capitali corrisposti in dipendenza di contratti di assicurazione sulla vita o di capitalizzazione nonché rendimenti delle prestazioni pensionistiche erogate in forma periodica e delle rendite vitalizie con funzione previdenziale;
  • Quadro SH redditi di capitale, ai premi e alle vincite, ai proventi delle accettazioni bancarie, nonché ai proventi derivanti da depositi a garanzia di finanziamenti;
  • Quadro SI: riepilogo degli utili e dei proventi equiparati pagati nell’anno 2021;
  • Quadro SK: comunicazione degli utili ed altri proventi equiparati corrisposti da soggetti residenti e non residenti;
  • Quadro SL: proventi derivanti dalla partecipazione ad OICR (Organismi di investimento collettivo del risparmio) di diritto italiano ed estero, soggetti a ritenuta a titolo di acconto;
  • Quadro SM: proventi derivanti dalla partecipazione OICR (Organismi di investimento collettivo del risparmio) di diritto italiano ed estero, soggetti a ritenuta a titolo d’imposta;
  • Quadro SO comunicazioni che devono essere effettuate ai sensi degli artt. 6, comma 2, e 10, comma 1, del D.Lgs. n. 461 del 1997, dagli intermediari e dagli altri soggetti che intervengono in operazioni che possono generare plusvalenze a norma dell’art. 67, comma 1, lettere da c) a c-quinquies), del TUIR e alla segnalazione da parte delle società fiduciarie dei dati utili alla liquidazione dell’IVIE per i soggetti da essi rappresentati;
  • Quadro SP: ritenute operate sui titoli atipici;
  • Quadro SQ: dati dei versamenti dell’imposta sostitutiva applicata sui proventi dei titoli obbligazionari di cui al D.Lgs. n. 239 del 1996, nonché di quella applicata sugli utili derivanti dalle azioni e dai titoli similari immessi nel sistema del deposito accentrato gestito dalla Monte titoli S.p.A. di cui all’art. 27-ter del D.P.R. n. 600 del 1973;
  • Quadro SS: dati riassuntivi concernenti quelli riportati nei diversi quadri del modello di dichiarazione;
  • Quadro DI: eventuale credito derivante dal maggiore credito risultante dalle dichiarazioni oggetto di integrazione a favore;
  • Quadro ST: ritenute operate, le trattenute per assistenza fiscale, le imposte sostitutive effettuate, dei versamenti relativi alle ritenute e imposte sostitutive sopra indicate;
  • Quadro SV: trattenute di addizionali comunali all’IRPEF e alle trattenute per assistenza fiscale, nonché i relativi versamenti;
  • Quadro SX: riepilogo dei crediti e delle compensazioni effettuate ai sensi del D.P.R. n. 455 del 1997 e ai sensi dell’art. 17 D.Lgs. n. 241 del 1997;
  • Quadro SY: somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi e ritenute da articolo 25 del decreto legge n. 78 del 2010. Il presente prospetto deve essere altresì utilizzato per l’indicazione delle somme corrisposte ai percipienti esteri privi di codice fiscale.
Modello 770/2022 - Istruzioni
Clicca qui per scaricare il file.

Iscriviti a Money.it