Modello 730/2024, come avere il prospetto spese sanitarie

Nadia Pascale

30 Maggio 2024 - 15:24

Nel caso in cui nel modello precompilato della dichiarazione dei redditi non siano presenti tutte le spese sanitarie, può essere necessario avere il prospetto spese sanitarie, ecco come averlo.

Modello 730/2024, come avere il prospetto spese sanitarie

In quali casi è necessario avere il prospetto spese sanitarie per la presentazione della dichiarazione dei redditi con modello 730/2024 e come si può avere?

Le spese sanitarie sono trasmesse attraverso il Sistema Sanitario Nazionale, di conseguenza già presenti nel modello 730/2024 precompilato.

Nel caso in cui il contribuente desideri presentare la dichiarazione dei redditi senza accedere al modello precompilato, o si renda conto che nello stesso mancano delle spese sostenute nel 2023, può richiedere il prospetto spese sanitarie da presentare al commercialista o al CAF di fiducia al fine di inserirle nella dichiarazione dei redditi.

L’Agenzia delle entrate con la circolare n° 14 del 2023 ha fornito le istruzioni per ottenere il prospetto delle spese sanitarie, solo in questo modo, per le sole spese risultanti, si potranno ottenere detrazioni e deduzioni.

Nel caso in cui il contribuente decida di modificare i dati del modello 730/2024 ha la facoltà di presentare al commercialista il prospetto delle spese sanitarie disponibile dal Sistema TS (tessera sanitaria).

Come fare per ottenere il prospetto delle spese sanitarie?

Istruzioni operative dell’AdE per il modello 730/2024, in quali casi serve il prospetto spese sanitarie

La circolare 14/E dell’AdE precisa che

il contribuente può esibire il prospetto dettagliato delle spese sanitarie riportate nella dichiarazione precompilata, disponibili nel Sistema Tessera Sanitaria, unitamente a una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà effettuata ai sensi dell’art. 47 del DPR n. 445 del 2000 con cui attesta che tale prospetto corrisponde a quello scaricato dal Sistema Tessera Sanitaria

Circolare 14/E AdE
Circolare 14/E AdE

Per chi presenta il modello 730/2024 precompilato senza modifiche non vi è obbligo di conservazione e trasmissione di documenti inerenti le spese sostenute. Chi, al contrario, intende modificare i dati deve, invece, presentare il prospetto delle spese sanitarie da scaricare dal Sistema Tessera Sanitaria. Ecco come fare per ottenerlo.

Come ottenere il prospetto spese sanitarie

Il sistema tessera sanitaria è disponibile al sito ufficiale, per poter accedere al proprio prospetto è necessario avere a disposizione un’identità digitale, si può trattare di Cie, Spid o Cns.

Una volta entrati nel sistema occorre selezionare la voce “ Consultazione spese sanitarie ”, a questo punto occorre selezionare l’anno per il quale si intende accedere (2023) ed effettuare il download. Il documento in formato digitale o in stampa deve essere consegnato al proprio commercialista o centro di assistenza fiscale.

Il commercialista a questo punto deve confrontare i dati presenti nel modello precompilato e quelli presenti nel sistema, se vi sono delle differenze deve apportare le modifiche necessarie.

Se le spese sanitarie presenti nel modello precompilato e nel prospetto delle spese sanitarie coincidono, questa parte della dichiarazione non viene modificata. Non vi è obbligo quindi di conservare la documentazione inerente tali voci.

Nel caso in cui i dati siano divergenti, è necessario apportare delle modifiche, acquisire dal contribuente e conservare i documenti di spesa, ossia fatture e scontrini. In questo secondo caso il professionista deve anche acquisire il prospetto spese sanitarie e conservarlo.

Precisa l’Agenzia che in caso di difficoltà nel seguire tale procedura online, è possibile asseverare le spese sanitarie anche con il metodo classico e quindi conservare esclusivamente scontrini e fatture.

Nella circolare si ricorda anche che dal 1° gennaio 2019 non è più possibile portare in detrazione le spese sostenute per l’acquisto di alimenti a fini medici speciali.

Ricordiamo che con la dichiarazione dei redditi 2024 è possibile avere detrazioni e deduzioni fiscali per le spese sanitarie sostenute per il dichiarante e per i familiari fiscalmente a carico. In alcuni casi si possono ottenere le agevolazioni fiscali anche per le spese sostenute in favore di soggetti non fiscalmente a carico. Queste devono essere indicate nel Quadro E, rigo E2.

Nel modello precompilato, all’interno della sezione dedicata alla documentazione utilizzata per la predisposizione della dichiarazione dei redditi sono indicate separatamente le spese sanitarie sostenute per sé e quelle sostenute per i familiari a carico.

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo